Annunziata (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Annunziata è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2][3][4][5].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

L'Annunciazione in un dipinto di François Lemoyne

È un nome di chiaro stampo cattolico e mariano, che fa riferimento all'Annunciazione, l'episodio biblico in cui l'angelo Gabriele annuncia a Maria il concepimento di Gesù[1][2][3][4][5]. Per la precisione, "Annunciazione" viene dal latino Annuntiatio, un termine traduce il greco biblico Ευαγγελισμός (Euangelismos); questo però vuol dire non solo "annuncio", bensì "buon annuncio", una sfumatura di significato andata perduta[2].

Il nome, che spesso si trova in forma composta con Maria ("Maria Annunziata")[2], è diffuso in tutta Italia ma in particolare nel Sud, specie per quanto riguarda le forme abbreviate[2][3]. "Annunziata" è comunemente abbreviato in "Nunziata" e quindi in "Nunzia", da cui è ricavato il maschile "Nunzio"[1][6][7], un nome che ha avuto particolare fortuna forse anche grazie alla popolarità del cronista sportivo Nunzio Filogamo[7]; esso coincide inoltre con il termine italiano "nunzio", che vuol dire "messaggero", con cui però non ha alcuna correlazione[6].

È legato, per origine ed etimologia, al nome italiano Nunziante e a quello spagnolo Anunciación, che però differiscono leggermente per formazione e significato.

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Che porta questo nome festeggia solitamente l'onomastico il 25 marzo, in occasione della festa dell'Annunciazione[5]. Si ricordano però anche due santi di nome Nunzio (san Nunzio, confessore del VII secolo venerato nella diocesi di Namur e onorato il 10 ottobre[6], e san Nunzio Sulprizio, operaio, commemorato il 5 maggio[8][9]) e una beata di nome Annunciata (Annunciata Cocchetti, fondatrice delle Suore di Santa Dorotea di Cemmo, ricordata il 23 marzo).

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Nunzia[modifica | modifica wikitesto]

Variante maschile Annunziato[modifica | modifica wikitesto]

Variante maschile Nunzio[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Annunziata, su Behind the Name. URL consultato il 4 luglio 2019.
  2. ^ a b c d e f g h Tagliavini, pp. 89-90.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s De Felice, p. 53.
  4. ^ a b c d e f g h i j k La Stella T., p. 30.
  5. ^ a b c Burgio, p. 61.
  6. ^ a b c d Tagliavini, pp. 330-331.
  7. ^ a b c La Stella T., pp. 269-270.
  8. ^ San Nunzio Sulprizio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 4 luglio 2019.
  9. ^ (EN) Saint Nuntius Sulprizio, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 4 luglio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfonso Burgio, Dizionario dei nomi propri di persona, Roma, Hermes Edizioni, 1992, ISBN 88-7938-013-3.
  • Emidio De Felice, Nomi d'Italia, vol. 3, Milano, Arnoldo Mondadori Editore, 1978.
  • Enzo La Stella T., Santi e fanti - Dizionario dei nomi di persona, Roma, Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-06345-8.
  • Carlo Tagliavini, Un nome al giorno: origine e storia di nomi di persona italiani, vol. 1, Edizioni Radio Italiana, 1955.
  • Carlo Tagliavini, Un nome al giorno: origine e storia di nomi di persona italiani, vol. 2, Edizioni Radio Italiana, 1957.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi