Annamaria Marasi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Annamaria Marasi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Palleggiatrice
Ritirata 2004
Carriera
Squadre di club
1985-1986 S. Lazzaro Pallavolo
1986-1987 CUS Parma
1987-1988 A.S. Volley Faenza
1988-1989 Reggio Emilia
1989-1991 Modena
1991-1996 Matera
1997-1999 Fincres Roma
2004 Modena
Nazionale
1986-1994 Italia Italia 131 pres.
 

Annamaria Marasi (Parma, 14 agosto 1969) è un'ex pallavolista e dirigente sportiva italiana.

Carriera agonistica[modifica | modifica wikitesto]

Annamaria Marasi[1] nasce a Parma il 14 agosto 1969 da mamma Carla, parrucchiera, e papà Bruno, agente di commercio per una società petrolifera. Inizia a giocare a pallavolo ad 11 anni, debuttando poi nelle giovanili del Cervo Collecchio. A soli 16 anni debutta in Serie A1 (vincendo subito il Campionato juniores) nel San Lazzaro Pallavolo nella stagione 1985-86. Prosegue la sua carriera sempre in Serie A1, raggiungendo l'apice nelle file della Pallavolo Femminile Matera. Qui vince 4 scudetti di fila dalla stagione 1991-92 a quella 1994-95, 3 volte la Coppa Italia (1992-93, 1993-94, 1994-95) e si aggiudica la Coppa dei Campioni 1992-1993 in finale contro la Teodora Ravenna. Al suo ultimo anno con la maglia della Latte Rugiada Matera bissa il successo europeo in Coppa dei Campioni battendo la squadra russa Uraločka NTMK, vincitrice delle due passate edizioni. Nella stagione 1996-97, Annamaria si prende una pausa di un anno, dovuta alla nascita di suo figlio Alessandro. L'anno successivo si trasferisce a Roma nel Magna Carta Roma dove chiuderà la carriera, a soli trent'anni, nel 1998-99. Il 18/01/2004, Annamaria, decide di tornare in campo con la maglia del Volley Modena fino al termine della stagione.

Annamaria Marasi è stata per anni membro della Nazionale di pallavolo e capitano della stessa fino al '95. In maglia azzurra ha vinto l'oro ai XI Giochi del Mediterraneo disputatisi ad Atene nel 1991, concedendo il bis dopo soli 10 giorni all'Universiade, partecipato al Campionato europeo 1991 in Italia e a quello del 1993 che si è svolto dal 24 settembre al 2 ottobre a Brno, classificandosi al quarto posto in entrambe le occasioni. Nel 1994, l'allenatore Marco Aurelio Motta convoca la Marasi per il Mondiale 1994 giocatosi a Belo Horizonte e San Paolo in Brasile e vinto da Cuba. In questa occasione, Annamaria Marasi salì alla ribalta internazionale, nonostante le tre sconfitte, grazie al titolo di "Giocatrice più bella del Torneo" datole dal quotidiano brasiliano O Dia[2]. Il giornale la Repubblica scrisse così di lei:

«Per dire in quale considerazione sia tenuta, è stata addirittura paragonata ad Adriane Galisteu, ultima fidanzata di Ayrton Senna e vedova della nazione, che in Brasile ha più adoratori della Madonna. Che la Marasi fosse bella in Italia già si sapeva...»

(la Repubblica del 25/10/1994)

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro dall'attività agonistica, Annamaria ha continuato a far parte del mondo della pallavolo e dello sport Italiano in generale. Infatti dal 2009 fa parte, insieme ad altri dieci atleti, della Commissione nazionale Atleti e del Consiglio Nazionale del CONI. Partecipa a molte campagne di solidarietà, soprattutto a favore dei bambini più bisognosi e dei giovani.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

1991-92, 1992-93, 1993-94, 1994-95
1989-90, 1991-92, 1992-93, 1993-94, 1994-95
1992-93, 1995-96
1993
1988-89, 1990-91, 1991-92

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1991
1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CONI, commissione nazionale atleti, su coni.it. URL consultato il 24-2-2015.
  2. ^ Volley, Azzurre povere ma belle, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 02-2-2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]