Annalisa Insardà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Annalisa Insardà

Annalisa Insardà (Polistena, 13 ottobre 1978) è un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Quarta di quattro figli, Annalisa trascorre l'infanzia e l'adolescenza nel suo comune: Laureana di Borrello in provincia di Reggio Calabria; Nel tempo libero gioca a calcio, sport che ha praticato a livello agonistico in passato.

Studi E Carriera Artistica[modifica | modifica wikitesto]

Raggiunge il diploma di attrice nel 1999 presso l'Accademia d'Arte Drammatica della Calabria di Palmi. Successivamente si perfeziona con vari stage in improvvisazione, canto, movimento scenico ecc. alcuni dei quali frequentati all'estero nelle accademie di Varsavia e Amsterdam. È stata allieva tra gli altri di Alejandra Manini, Franco Però, Paolo Giuranna, Gianni Diotajuti, Claudio Puglisi, Edoardo Siravo, Daniela Bonch.

Nel giugno 2015 ha fatto anche parte delle inviate de Il Verificatore, trasmissione-inchiesta della seconda serata del giovedì di Rai2.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

lista parziale

Annalisa (2002)
  • 2005 - "Sette contro Tebe" di Eschilo, regia Jean Pierre Vincent;[1]
  • 2006 - "Don Giovanni" di Mozart, regia Franco Ricci;
  • 2006 - "Viaggio vuol dire mare" autori contemporanei; Regia Manuel Giliberti
  • 2006 - "Lasciami stare", regia Manuel Giliberti;
  • 2007 - "Edipo e la sfinge", regia Manuel Giliberti;
  • 2008 - "Didone", regia Manuel Giliberti;
  • 2012 - "Gaber…scik come me!", testi Gaber – Luporini. Di e con Annalisa Insardà
  • 2013 - "Reality shock", di e con Annalisa Insardà.
  • 2016 - "Matrimoni ed altri effetti collaterali" di Ivan Campillo Regia Manuel Giliberti
  • 2017 - "Medea" di Antonio Tarantino

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Annalisa i.jpg

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Autrice cinematografica e teatrale[modifica | modifica wikitesto]

  • Il segreto di Elizabeth (cortometraggio)
  • Passato… di pomodori (soggetto cinematografico)
  • La briganta (cortometraggio)
  • Quando un angelo nasce (lungometraggio)
  • La vita sognata di Sofia (cortometraggio)
  • Roba da matti (cortometraggio)
  • La maschera di Satana (cortometraggio)
  • Chiamalo Stella (cortometraggio)
  • Senza parole (cortometraggio)
  • Reality Shock (testo teatrale)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 si classifica seconda al "Concorso Nazionale Attori e Attrici di prosa" tenutosi a Torino
  • 2005 vince il premio "Asso-stampa" come migliore attrice emergente alle tragedie di Siracusa (Sette contro Tebe)
  • 2008 vince il premio come migliore attrice al "Tropea film Festival" (È tempo di cambiare)
  • 2009 vince il Pericle d'oro
  • 2010 vince il premio come migliore attrice al festival di Mendicino (Grigioscuro)
  • 2012 Premio “Ciak di Calabria” (CS)
  • 2012 Riconoscimento “Donni in Opera” – Ercolano (NA)
  • 2012 Premio “La Città del Sole” – Paola (CS)
  • 2012 Riconoscimento “Eccellenze calabresi” - Roma
  • 2013 Riconoscimento “Lavora e produci” - Roma
  • 2013 Riconoscimento “Teatro Moda” – Amantea (CZ)
  • 2013 per l'impegno sociale premio "Cultura d'impresa - sezione legalità"
  • 2014 riconoscimento internazionale ”Comunicare l'Europa"
  • 2017 Premio "Musica e Cultura" attribuito da "Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato" per la canzone "E sale quanto basta"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’Associazione Nazionale della Stampa le conferisce il titolo di "Miglior Attrice emergente"
  2. ^ Premiata come Miglior Attrice al "Tropea Film Festival"
  3. ^ Premiata come migliore attrice al "Festival del corto di Mendicino"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]