Annaleah Rush

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Annaleah Rush
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 171 cm
Peso 72 kg
Familiari Xavier Rush (fratello)
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Utility back
Ritirata 2002
Carriera
Attività provinciale
1995-1999 Otago
2000-2002 Auckland
Attività da giocatrice internazionale
1996-2002 Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Palmarès internazionale
Vincitrice Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 1998
Vincitrice Coupe du monde Rugby feminin.svg Coppa del Mondo 2002

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 4 aprile 2019

Annaleah Rush (Auckland, 15 aprile 1976) è un'ex rugbista a 15 neozelandese, due volte campionessa del mondo con le Black Ferns.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sorella dell'All Black Xavier Rush, benché nativa di Auckland si formò nella squadra provinciale di Otago quando, terminati gli studi superiori, si recò nel 1995 a Dunedin per gli studi universitari in scienze motorie[1]. Già un anno più tardi esordì in nazionale contro il Canada e, con soli 3 anni di rugby alle spalle, debuttò in Coppa del Mondo ad Amsterdam nel 1998, in cui, oltre a laurearsi campionessa con le Black Ferns, si aggiudicò anche la palma di miglior marcatrice del torneo con 73 punti (5 mete, 21 trasformazioni e 2 calci piazzati[2]).

Tornata ad Auckland nel 2000[1] per impiegarsi come insegnante, nel 2001 fu nominata miglior giocatrice dell'anno in Nuova Zelanda[3]; l'anno successivo fece parte della squadra che vinse la Coppa del Mondo 2002 in Spagna[4] per poi ritirarsi dall'attività sportiva e tornare alla sua professione di insegnante, che aveva temporaneamente lasciato per poter seguire gli allenamenti[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Wynne Gray, Rugby: For a treat, watch these women play, in The New Zealand Herald, 30 giugno 2000. URL consultato il 5 aprile 2019.
  2. ^ (EN) Women's Rugby World Cup 1998 Topscores, WRWC 1998 Organizing Committee. URL consultato il 5 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2000).
  3. ^ (EN) Blackadder takes top New Zealand honour, in ESPN, 5 dicembre 2001. URL consultato il 5 aprile 2019.
  4. ^ a b (EN) Geoff Cumming, A total passion rarely matched, in The New Zealand Herald, 31 maggio 2002. URL consultato il 5 aprile 2019.