Anna Russo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Russo

Anna Russo (Napoli, ...) è una scrittrice italiana.

È stata segnalata al Premio Cento ed. 2005 con La bambina Babilonia edito da Salani e sempre con lo stesso testo nel 2007 ha vinto il premio internazionale della comunità ebraica al Campidoglio Premio Stefano Gaj Tachè.

Nel 2008 pubblica con Einaudi r.due romanzi molto interessanti: Pao alla conquista del mondo, che ottiene subito un ottimo riconoscimento di pubblico, e nel 2009 il bellissimo romanzo epistolare atipico, Caro Hamid, fratello lontano.

Ma è con Ibrahim, il bambino del campo che vengono trattati i temi più scottanti e più sentiti dall'autore, che mescola in un continuo divenire finzione e realtà senza mai dimenticare una particolare vena poetica.

Nel 2010 Pao alla conquista del mondo è pubblicato anche in Grecia per le edizioni Patakis di Atene

Gennaio 2011: esce Il Baffo del dittatore edito da Mursia. Il testo entra nella narrativa italiana.

Ancora nel 2011 vince nuovamente il premio Stefano Gay-Tachè con Caro Hamid, fratello lontano edito da Einaudi.

A settembre esce nelle scuole medie l'edizione scolastica de il Baffo del dittatore che diventa compendio didattico.

Con la casa editrice Alacran sempre nel 2012 esce Chuang Tse e il primo imperatore.

Il testo si basa sul primo libro di storiografia esistente al mondo: il libro dei mari e dei monti.

Nel 2013 pubblica in inglese, con Smashwords - Usa, il testo onirico Seven Billion. Seguono nel 2013 le versioni inglesi di Pao alla conquista del mondo ed Ibrahim il bambino del campo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85982370 · LCCN: (ENno2010151135 · ISNI: (EN0000 0000 8275 8974 · GND: (DE137800401