Anna Masera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anna Masera

Anna Masera (Milano, 19 gennaio 1960) è una giornalista e blogger italiana, attualmente Garante dei lettori (e utenti web) del quotidiano torinese La Stampa[1]. È anche direttrice dei laboratori e della testata "Futura" del Master in Giornalismo "Giorgio Bocca" all'Università di Torino da luglio 2016.

Dall'inizio del 2014 alla fine del 2015 è stata Capo dell'Ufficio Stampa e Responsabile della Comunicazione della Camera dei deputati[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea in storia alla Yale University ottiene il master in giornalismo presso la Columbia University di New York.

Inizia la professione giornalistica italiana al quotidiano economico Italia Oggi nel 1986, per poi passare all'agenzia Reuters e ai mensili Fortune e Espansione della Arnoldo Mondadori Editore. Collabora in quegli anni come corrispondente dall'Italia alla rivista specializzata americana Advertising Age.

Nel 1994, dopo una collaborazione al talkshow Milano, Italia di Rai 3, approda al settimanale Panorama e da allora segue gli sviluppi di Internet e i nuovi media.

Dal 1999 è a La Stampa, dove ha lanciato la redazione del sito web della testata torinese, di cui è stata anche caporedattrice; è stata inoltre Social media Editor sempre de La Stampa dal 2012.

Dal 2007 al 2011 ha inoltre collaborato come blogger per il Guardian coprendo argomenti di politica ed attualità italiana.

Dal gennaio 2014 lascia temporaneamente il suo lavoro a La Stampa ed entra in carica come Capo dell'Ufficio Stampa e Responsabile della Comunicazione della Camera dei deputati[2], votata a larga maggioranza dall'ufficio di presidenza della Camera (10 voti a favore, 2 contrari e 3 astenuti) il 22 dicembre 2013[3].

Nel 2016 torna a La Stampa con il ruolo di public editor (garante dei lettori e utenti web).[4]

È nel Board of Trustees del Centro Nexa su Internet e Società al Politecnico di Torino.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Su segnalazione di Hal Varian, Chief Economist di Google e vincitore del Premio "È giornalismo" nell'edizione del 2013, ha ricevuto il premio in denaro legato al riconoscimento giornalistico stesso assieme ad Arianna Ciccone (cofondatrice del Festival Internazionale del Giornalismo)[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lasciata la guida dell’ufficio stampa della Camera, Anna Masera torna a La Stampa come public editor, su primaonline.it. URL consultato il 12/01/2016.
  2. ^ a b (IT) Anna Masera nuovo Capo dell’Ufficio Stampa della Camera dei Deputati – Responsabile della comunicazione, su Camera.it, Camera dei deputati, 30 dicembre 2013. URL consultato il 29 gennaio 2014.
  3. ^ (IT) Anna Masera nuovo responsabile comunicazione della Camera, in La Stampa.it, 20 dicembre 2013. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  4. ^ Anna Masera, Cari lettori, da oggi sono la vostra Garante, La Stampa, 12 gennaio 2016. URL consultato il 12-1-2016.
  5. ^ (IT) Premio “E’ giornalismo” vince l’innovazione, in La Stampa.it, 24 maggio 2013. URL consultato il 12 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Web Notes, blog di Anna Masera sul sito internet de La Stampa.