Anna Maria Sforza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Sforza.

Anna Maria Sforza (Milano, 19 luglio 1473Ferrara, 30 novembre 1497) era figlia di Galeazzo Maria Sforza, duca di Milano, e di Bona di Savoia. Suoi nonni paterni erano Bianca Maria Visconti, ultima discendente dei duchi Visconti di Milano, e Francesco Sforza. Suo nonno materno era Ludovico, duca di Savoia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Venne promessa sposa all'erede di Ercole I d'Este già nel 1477[1]. Il matrimonio venne celebrato il 17 gennaio del 1491 a Milano e il 13 febbraio dello stesso anno a Ferrara (come risulta dalle "Cronache " di Ugo Caleffini ,biografo contemporaneo di Ercole I e del figlio Alfonso I). Fu la prima moglie di Alfonso I d'Este duca (dal 1505) di Ferrara.

Morì di parto nel novembre del 1497 e non diede alcun figlio al marito. Alfonso non poté prendere parte ai funerali in quanto aveva in quel periodo il viso sfigurato dalla sifilide[2].

Fu sepolta nel monastero di San Vito di cui era benefattrice.

Alfonso si risposò con Lucrezia Borgia da cui ebbe sei figli tra cui l'erede al Ducato di Ferrara.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Italica - Rinascimento
  2. ^ Sarah Bradford, Lucrezia Borgia, Milano, Mondadori, 2005. ISBN 88-04-55627-7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN3630438