Anna Maria Ackermann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anna Maria Ackermann e Aldo Novelli 1962

Anna Maria Ackermann (Napoli, 24 dicembre 1932) è un'attrice italiana, di teatro, cinema e televisione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Debutta in teatro con Eduardo De Filippo, interpretando ruoli di attrice giovane in numerose commedie da lui scritte e dirette.

In radio, negli anni sessanta, si distingue in alcuni radiodrammi e come ospite fissa alla trasmissione della domenica mattina Spaccanapoli.

In televisione prende parte a numerosi sceneggiati, tra i quali si ricordano i "gialli" a puntate Le inchieste del commissario Maigret (1967), Sherlock Holmes: L'ultimo dei Baskerville (1968), La donna di cuori (1969), Un certo Harry Brent (1970), il dramma Il cappello del prete (1970) tratto dall'omonimo romanzo di Emilio De Marchi e La Medea di Porta Medina (1981).

Per il cinema ha interpretato La pelle di Liliana Cavani (1981), I figli... so' pezzi 'e core (1982) con Mario Merola, 'O Re di Luigi Magni con Giancarlo Giannini e Ornella Muti.

Per il teatro sono da ricordare le sue interpretazioni in Sorelle Materassi, dal romanzo di Aldo Palazzeschi (1988), Sò dieci anne di Libero Bovio (1999), Femminile napoletano di Arnolfo Petri, su testi poetici di Salvatore Palomba (2000), Le sorprese del divorzio (2003).

È stata protagonista anche di molti recital di poesia e prosa.

Dal 2009 collabora con il Festival della Letteratura di Narni diretto da Esther Basile

Nel 2011 presta la sua voce per lo spettacolo "Festa di Compleanno" di Angela Matassa e Giovanna Castellano diretto e interpretato da Arnolfo Petri e presentato in prima assoluta al Teatro Belli di Roma.

Oltre che all'attività di attrice, si dedica all'insegnamento di recitazione e dizione al teatro Totò di Napoli.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione e prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]