Anna Jur'evna Netrebko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Netrebko
Anna Netrebko
Anna Netrebko
Nazionalità Russia Russia
Genere Opera lirica
Periodo di attività 1994 – in attività
Etichetta Deutsche Grammophon
Album pubblicati 17
Sito web

Anna Jur'evna Netrebko, in russo Анна Юрьевна Нетребко (Krasnodar, 18 settembre 1971), è un soprano russo.

Vladimir Putin conferisce ad Anna Netrebko il titolo di "Artista del popolo della Russia" (Teatro Mariinskij, 27 febbraio 2008)

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anna Netrebko inizia a lavorare pulendo i pavimenti del Teatro Mariinskij (allora Opera Kirov) di San Pietroburgo per pagarsi gli studi di canto. La sua carriera iniziò quando venne notata dal direttore Valery Gergiev, che divenne il suo mentore. Sotto la sua guida, fece il suo debutto nel ruolo di Susanna in Le nozze di Figaro nel 1994. La sua ascesa vera e propria iniziò l'anno successivo, quando la Compagnia del Teatro fece una tournée a San Francisco. La sua interpretazione di Ludmilla in Ruslan e Ludmilla di Michail Ivanovič Glinka diretta da Gergiev con Vladimir Andreevič Atlantov ottenne ottime critiche per il suo debutto negli Stati Uniti.

Da allora, ha interpretato numerosi ruoli, tra cui Donna Anna nel Don Giovanni di Mozart, Adina ne L'elisir d'amore e Lucia nella Lucia di Lammermoor di Donizetti, Gilda in Rigoletto di Verdi, e cantato nei maggiori teatri del mondo, come il Metropolitan, la Royal Opera House Covent Garden, l'Opéra di Parigi, il Festival di Salisburgo e il Teatro alla Scala.

Nel 2002 debutta al Metropolitan Opera House di New York come Natasha Rostova in War and Peace di Sergei Prokofiev con Dmitri Hvorostovsky ed Elena Obraztsova diretta da Gergiev.

La stampa e la televisione iniziano a creare l'immagine di "diva". Nel 2003 la Netrebko pubblica il suo primo album di studio, Opera Arias, uno dei maggiori successi commerciali nel settore della musica classica. Il secondo album, Sempre libera, esce nel 2004. Data la sua avvenenza, anche il cinema inizia a corteggiarla.

Nel 2005 interpreta Juliette in Roméo et Juliette di Charles Gounod assieme al tenore Rolando Villazón; nello stesso anno, sempre con Villazón, riscuote uno strepitoso successo di pubblico e di critica nel ruolo di Violetta Valéry ne La traviata di Verdi al Festival di Salisburgo.

Nel 2005 ha ricevuto il Premio di Stato russo – massimo riconoscimento del paese nel campo delle arti e letteratura – dal Presidente Vladimir Putin.

Nel marzo 2006 ha chiesto la cittadinanza austriaca, che le è stata concessa il 25 luglio 2006. Questo le ha attirato varie critiche dalla Russia. Nello stesso anno è uscito il terzo album della cantante, The Russian Album, in cui è accompagnata dall'orchestra del Teatro Mariinskij diretta da Valery Gergiev: in Germania il disco è entrato nella Top 10 della classifica degli album pop più venduti. Nel marzo 2007 è uscito Duets, assieme a Rolando Villazón.

Sempre nel 2007, è entrata a far parte della lista TIME 100 diventando così la prima cantante d'opera in assoluto ad essere nominata tra le persone più influenti al mondo.[1]

Nel 2008 ha duettato con Andrea Bocelli, nella trasmissione televisiva della BBC dei Classical BRIT Awards, nel celebre brano della Traviata "Libiamo ne' lieti calici".

Nello stesso anno le è stato conferito dal Presidente russo il titolo di “Artista del Popolo della Russia”.

A novembre ha lanciato il suo quarto album di studio, Souvenirs, una raccolta di arie d'operetta.

Dopo una pausa di cinque mesi dovuta alla nascita - il 5 settembre 2008 a Vienna - del suo primo figlio, Tiago Aruã, avuto dal baritono uruguaiano Erwin Schrott, la Netrebko ha ripreso, nel gennaio del 2009, a calcare i palcoscenici più prestigiosi del mondo trionfando al Metropolitan Opera di New York e alla Staatsoper di Vienna nella Lucia di Lammermoor.

È protagonista, insieme al suo partner storico Rolando Villazón, del film La Bohème, colossal da cinque milioni di dollari diretto dal regista Robert Dornhelm.

La stagione 2009-2010 l'ha vista impegnata, oltre che in una serie di concerti, nella Traviata alla Staatsoper di Vienna, alla San Francisco Opera e nel suo debutto con la Opernhaus di Zurigo. Farà ritorno alla Royal Opera House a Londra per Giulietta ne I Capuleti e i Montecchi accanto al mezzosoprano Elīna Garanča, canterà Mimì ne La bohème alla Staatsoper di Monaco di Baviera, Adina ne L'elisir d'amore all'Opèra di Parigi e Antonia ne I racconti di Hoffmann al Metropolitan di New York.

Debutta al Teatro alla Scala nel 1998 con un concerto di musiche russe diretta da Valery Gergiev. Nel 2000 canta in Guerra e pace di Sergej Sergeevič Prokof'ev nel ruolo di Natascia, diretta da Gianandrea Noseda. Inaugura la stagione 2011-2012 il 7 dicembre con Don Giovanni, diretta da Daniel Barenboim, nel ruolo di Donna Anna; nella stessa stagione canta il ruolo di Mimì ne La bohème diretta da Daniele Rustioni. Torna a inaugurare la stagione 2015-2016 nel ruolo del titolo della Giovanna d'Arco di Verdi, diretta da Riccardo Chailly tramessa in diretta da Rai 5 (vista da 316.000 spettatori).

In 10 anni di registrazioni per la Deutsche Grammophon ha venduto quasi 4 milioni di dischi fino al mese di agosto 2013.

Fino al febbraio 2015 si è esibita in 149 recite al Metropolitan ed al Wiener Staatsoper in 63 recite fino al mese di novembre.

A dicembre 2015, subito dopo il suo successo milanese come Giovanna d'Arco, si è sposata a Vienna con il tenore azero Yusiz Eyvazov[2].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2006, Anna Netrebko ha fatto richiesta della cittadinanza austriaca, che ha ricevuto a fine luglio[3].

Nell'aprile del 2008, la cantante ha annunciato le nozze con basso-baritono uruguaiano Erwin Schrott, da cui ha avuto il figlio Tiago, nato il 5 settembre 2008 a Vienna e cittadino austriaco. Nel novembre 2013 la coppia ha annunciato la loro separazione, e il figlio Tiago, che è leggermente autistico, vive esclusivamente con lei[4].

Nel mese di febbraio 2014 durante le prove per una messa in scena di Manon Lescaut a Roma, la Netrebko ha iniziato una relazione con il tenore azero Yusif Eyvazov, nato nel 1977 ad Algeri e figlio di un professore universitario. Netrebko e Eyvazov si sono sposati il 29 dicembre 2015 il Palais Coburg a Vienna con 180 ospiti presenti, tra cui il tenore Placido Domingo[5].

Riconoscimenti e premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004, ha ricevuto il Premio di Stato della Federazione Russa. La rivista Time l'ha inserita nel suo elenco Time 100 nel 2007[6]. E' stata definita dalla rivista Musical America come "una vera e propria superstar del XXI secolo" ed è stata nominata Musicista dell'anno per il 2008[7]. È stata descritta anche dalla Associated Press come "la nuova diva in carica del XXI secolo", e la rivista Playboy l'ha inserita nella lista delle "ragazze più sexy della musica classica".

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Opere e concerti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - Glinka, Ruslan e Ludmilla Gergiev/Ognovenko/Netrebko/Kirov Orch. 1995 (Decca)
  • 2004 - SACD, The Ultimate Audio Experience (Deutsche Grammophon, Decca, Philips)
  • 2005 - Betrothal in a Monastery (Philips)
  • 2005 - Mozart, Great Opera Moments II (Deutsche Grammophon)
  • 2005 - Violetta (Deutsche Grammophon) - quattordicesima posizione in Germania rimanendo in classifica 35 settimane
  • 2005 - Verdi, La Traviata (Salisburgo 2005) Rizzi/Netrebko/Villazón/Wiener Philharmoniker (Deutsche Grammophon) - ottava posizione in Austria e due dischi di platino
  • 2006 - The Mozart Album (Deutsche Grammophon)
  • 2007 - Mozart, Le nozze di Figaro - Wiener Philharmoniker/Nikolaus Harnoncourt (Deutsche Grammophon)
  • 2007 - The Opera Gala, Live from Baden-Baden (Deutsche Grammophon)
  • 2008 - Puccini, La bohème De Billy/Netrebko/Villazón 2007 (Deutsche Grammophon)
  • 2009 - Bellini, I Capuleti e i Montecchi (Live, Vienna 2008) Luisi/Netrebko/Garanca/Calleja (Deutsche Grammophon)
  • 2010 - Netrebko, In the still of the night (Live, Salisburgo, agosto 2009) Netrebko/Barenboim Deutsche Grammophon
  • 2011 - Pergolesi, Stabat Mater/Nel chiuso centro Netrebko/Pizzolato/Pappano, Deutsche Grammophon
  • 2011 - Netrebko, Anna Netrebko Live al Metropolitan - Summers/Gergiev/Cambreling, Deutsche Grammophon (nona posizione nella classifica Classical Albums)
  • 2011 - Netrebko, Opera: le arie più significative della sua carriera - Villazón/Abbado/Noseda/Rizzi, 2003/2006 Deutsche Grammophon
  • 2014 - Verdi, Giovanna d'Arco (Live, Salisburgo 2013) - Carignani/Netrebko/Domingo/ Meli/Münchener RSO, Deutsche Grammophon
  • 2014 - Strauss, R. - Vier letzte Lieder/Vita d'eroe (Live, 31/08/2014, Berlino, Philharmonie) - Netrebko/Barenboim/Staatskapelle Berlin, Deutsche Grammophon
  • 2014 - Ciaikovsky, Iolanta (Live, Essen, novembre 2012) - Villaume/Netrebko/Skorokhodov, Deutsche Grammophon

Videografia DVD & BLU-RAY[modifica | modifica wikitesto]

Film[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore Casa editrice
1995 Ruslan e Ludmilla
Ludmilla
Vladimir Ognovenko, Mikhail Kit, Larisa Diadkova Valery Gergiev Philips
1997 Matrimonio al convento
Louisa
Nikolai Gassiev, Alexander Gergalov, Larisa Diadkova Valery Gergiev Philips
2005 L'elisir d'amore
Adina
Rolando Villazón, Leo Nucci, Ildebrando D'Arcangelo Alfred Eschwé Virgin Classics
La traviata
Violetta Valery
Rolando Villazón, Thomas Hampson Carlo Rizzi Deutsche Grammophon
2006 Le nozze di Figaro
Susanna
Ildebrando D'Arcangelo, Bo Skovhus, Dorotea Röschmann Nikolaus Harnoncourt Deutsche Grammophon
2007 I Puritani
Elvira
Eric Cutler, Franco Vassallo, John Relyea Patrick Summers Deutsche Grammophon
2009 Lucia di Lammermoor
Miss Lucia Ashton
Piotr Beczala, Mariusz Kwiecień, Ildar Abdrazakov Marco Armiliato Deutsche Grammophon
La bohème
Mimì
Rolando Villazón, Boaz Daniel, Nicola Cabell Bertrand de Billy Kultur
2011 Don Pasquale
Norina
Matthew Polenzani, John Del Carlo, Mariusz Kwiecień James Levine Deutsche Grammophon
Anna Bolena
Anna
Ildebrando D'Arcangelo, Elīna Garanča, Francesco Meli Evelino Pidò Deutsche Grammophon
2012 La bohème
Mimì
Piotr Beczala, Nino Machaidze, Carlo Colombara Daniele Gatti Deutsche Grammophon
2014 Eugene Onegin
Tatiana
Mariusz Kwiecień, Piotr Beczala Valery Gergiev Deutsche Grammophon
Il trovatore
Leonora
Gaston Rivero, Placido Domingo, Marina Prudenskaya Daniel Barenboim Deutsche Grammophon
Don Giovanni
Donna Anna
Erwin Schrott, Luca Pisaroni, Malena Ernman Thomas Hengelbrock Sony
2015 Don Giovanni
Donna Anna
Peter Mattei, Bryn Terfel, Barbara Frittoli Daniel Barenboim Deutsche Grammophon

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Giulietta Capuleti I Capuleti e i Montecchi Bellini
Amina La sonnambula Bellini
Elvira I Puritani Bellini
Teresa Benvenuto Cellini Berlioz
Micaela Carmen Bizet
Tatiana Evgenij Onegin Čajkovskij
Iolanta Iolanta Čajkovskij
Anna Bolena Anna Bolena Donizetti
Adina L'elisir d'amore Donizetti
Lucia Ashton Lucia di Lammermoor Donizetti
Norina Don Pasquale Donizetti
Ludmilla Ruslan e Ludmilla Glinka
Juliette Roméo et Juliette Gounod
Sylva Varescu Die Csárdásfürstin Kálmán
Manon Manon Massenet
Ilia Idomeneo Re di Creta Mozart
Susanna Le nozze di Figaro Mozart
Donna Anna
Zerlina
Don Giovanni Mozart
Konigin der Nacht
Pamina
Die Zauberflote Mozart
Servilia La clemenza di Tito Mozart
Ksenja Boris Godunov Musorgskij
Antonia Les Contes d'Hoffmann Offenbach
Ninetta L'amore delle tre melarance Prokof'ev
Louisa Matrimonio al convento Prokof'ev
Natasha Guerra e pace Prokof'ev
Manon Lescaut Manon Lescaut Puccini
Mimì
Musetta
La bohème Puccini
Marfa La fidanzata dello Zar Rimskij-Korsakov
Rosina Il barbiere di Siviglia Rossini
Giovanna d'Arco Giovanna d'Arco Verdi
Lady Macbeth Macbeth Verdi
Gilda Rigoletto Verdi
Leonora Il trovatore Verdi
Violetta Valery La traviata Verdi
Nannetta Falstaff Verdi
Elsa von Brabant Lohengrin Wagner
Fanciulla fiore Parsifal Wagner

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.time.com/time/specials/2007/time100/article/0,28804,1595326_1595332_1615983,00.html
  2. ^ Le nozze regali del soprano Anna Netrebko a Vienna - Io Donna, su Io Donna. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  3. ^ Prima della Scala, Anna Netrebko: «Faccio Giovanna, poi mi sposo», su Corriere della Sera. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  4. ^ Prima della Scala, Anna Netrebko: «Faccio Giovanna, poi mi sposo», su Corriere della Sera. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  5. ^ Le nozze regali del soprano Anna Netrebko a Vienna - Io Donna, su Io Donna. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  6. ^ Christopher Porterfield, The 2007 TIME 100 - TIME, in Time, 3 maggio 2007. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  7. ^ MusicalAmerica - Subscriber Login, su www.musicalamerica.com. URL consultato il 28 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN54358293 · LCCN: (ENno97065040 · ISNI: (EN0000 0001 1645 4515 · GND: (DE129477354 · BNF: (FRcb14210816v (data)