Anna Grassellino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anna Grassellino nel 2012

Anna Grassellino (Marsala, 1981) è una scienziata italiana, ingegnere elettronico, Senior Scientist e Vicedirettrice della "Divisione di fisica applicata e tecnologia dei superconduttori" presso il Fermilab. Nel 2017, Barack Obama le ha conferito il Presidential Early Career Award for Scientists and Engineers.

Vita e formazione[modifica | modifica wikitesto]

Originaria di Marsala, [1] ha frequentato il locale Liceo Scientifico diplomandosi con lode. [2] In seguito ha studiato ingegneria elettronica presso l'Università di Pisa, laureandosi nel 2005 con una tesi in microelettronica. Ha trascorso l'estate del 2004 come stagista al Fermilab e ha incontrato Nigel Lockyer. [3] Si è iscritta all'Università della Pennsylvania per i suoi studi universitari. Per il suo dottorato, si è specializzata in tecnologia a radiofrequenza superconduttiva e fisica applicata lavorando con Nigel Lockyer. Nel 2009 è stata insignita del premio dei migliori poster per giovani ricercatori all'International Particle Accelerator Conference. [4] Ha lavorato a Philadelphia e al TRIUMF a Vancouver, per poi diplomarsi nel 2011.

Ricerca e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Grassellino è stata nominata ricercatore post-dottorato presso il Fermilab nel 2012. [5] È stata poi nominata Scientist nel 2015 e Senior Scientist nel 2018. Ha ricoperto ruoli di leadership in Fermilab a partire da capogruppo nel 2014 a Vice Capo Divisione nel 2016 e Vice Direttore Tecnico nel 2019. Attualmente gestisce una posizione di Professore Associato presso la Northwestern University [6] [7] dove è co-direttrice del Center for Applied Physics and Superconducting Technology ( CAPST ). È nota per il suo lavoro pionieristico nelle cavità superconduttive a radiofrequenza per gli acceleratori di particelle di prossima generazione. [1] Come postdoc, ha sperimentato l'introduzione di una piccola quantità di azoto nella superficie interna delle cavità, che sono fatte di niobio e la superficie è trattata con l'elettrolucidatura. [8] Lei e il suo gruppo hanno notato che l'azoto residuo rimasto nella cavità migliorava sistematicamente la risposta della superconduttività RF. [3] [9] Cuocendo le cavità di niobio SRF ad alte temperature in presenza di azoto, i fattori Q sono più che triplicati; riducendo drasticamente i costi criogenici dei grandi impianti di accelerazione. [10] Ha fatto la scoperta del doping dell'azoto per caso, sperando di creare nitruro di niobio, ma invece ha scoperto con il suo gruppo FNAL - tramite studi scientifici sui materiali e sulle superfici - che il vero effetto era dovuto all'azoto come interstiziale. Le cavità a radiofrequenza superconduttrici generano alta energia con corrente elevata ed espellono il flusso magnetico, che può provocare dissipazione di potenza. [11] La tecnologia è stata adottata come standard per le cavità SRF e utilizzata nei laboratori di tutto il mondo, così come nelle aziende private. [12] Gli aggiornamenti LCLS-II HE presso SLAC sono i primi impianti di accelerazione di classe mondiale ad essere costruiti interamente con la tecnologia di doping dell'azoto. Nel 2015 le è stato assegnato un premio Early Career da $ 2,5 milioni dal Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, che le ha permesso di assumere postdoc.

Grassellino ha tenuto diversi discorsi internazionali, incluso il discorso alla conferenza dell'American Association for the Advancement of Science Innovations in Accelerator Science nel 2015. [13] Nel 2016 ha ospitato Matteo Renzi al Fermilab, che le ha chiesto di supportarlo nel rappresentare gli italiani all'estero. [14] [15] [16] [17] Ha vinto l' Institute of Electrical and Electronics Engineers Particle Accelerator Science and Technology Award nel 2016, il premio della US Particle Accelerator School's Prize for Achievement in Accelerator Physics and Technology nel 2017, [18] e il Frank Sacherer Prize 2017 per i risultati a inizio carriera nel campo dell'acceleratore. [19] [20] Ha ricevuto il Presidential Early Career Award for Scientists and Engineers nel 2017 da Barack Obama . [21] [22] [23] Ha tenuto lezioni di divulgazione scientifica in Italia e in America. [24] [25] È condirettrice del Fermilab e del Northwestern Center for Applied Physics and Superconducting Technologies (CAPST). [9] Nel 2018 è stata insignita della massima onorificenza del Rotary Club di Marsala Lilibeo. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Alla scienziata marsalese Anna Grassellino la più alta onorificenza del Rotary - Marsala News, in Marsala News, 10 luglio 2018. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  2. ^ La scienziata marsalese Anna Grassellino alla Leopolda: "L'Italia deve ripartire dai sogni", in Itaca Notizie, 26 novembre 2017. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  3. ^ a b (EN) thepenngazette.com, http://thepenngazette.com/breakthroughs-in-superconductivity-an-accelerated-journey/. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) www.triumf.ca, https://www.triumf.ca/headlines/awards-honours/anna-grassellino-takes-first-prize-pac09-poster-session. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  5. ^ www.uominiebusiness.it, http://www.uominiebusiness.it/default.aspx?c=638&a=25434&tag=Anna-la-ragazza-di-Chicago. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  6. ^ (EN) beamscience.uchicago.edu, http://beamscience.uchicago.edu/members/. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  7. ^ (EN) www.physics.northwestern.edu, https://www.physics.northwestern.edu/people/faculty/joint-faculty/. URL consultato il 3 ottobre 2018.
  8. ^ La Nazione, Anna Grassellino, la scienziata premiata da Obama - La Nazione, in La Nazione, 29 giugno 2017. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  9. ^ a b (EN) Sending out an SRF, Fermilab and Northwestern Partner for Applied Superconductivity Center, in Cryogenic Society of America. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  10. ^ (EN) newsline.linearcollider.org, http://newsline.linearcollider.org/2013/11/21/a-little-dirt-never-hurt/. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  11. ^ www.quantumdiaries.org, https://www.quantumdiaries.org/tag/srf/. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  12. ^ hep.caltech.edu, http://hep.caltech.edu/aaas2015/. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  13. ^ aaas.confex.com, https://aaas.confex.com/aaas/2015/webprogram/Session8932.html. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  14. ^ Alvise Losi, Pd, Renzi e il volto nuovo Grassellino: "Io dalla società civile per Matteo", in Corriere della Sera. URL consultato il 1º ottobre 2018.
  15. ^ (PT) Fabio Porta (PD): buon lavoro alla nuova responsabile del PD per gli italiani nel mondo, Anna Grassellino, e grazie a Eugenio Marino per il lavoro svolto - Deputato Fabio Porta - Sito Ufficiale, in Deputato Fabio Porta - Sito Ufficiale, 24 luglio 2017. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  16. ^ Italiani nel mondo, Porta (Pd): "Buon lavoro a Grassellino, grazie Marino" - Italia chiama Italia, in Italia chiama Italia, 24 luglio 2017. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  17. ^ (EN) Hannah Leone, Italian prime minister visits Fermilab in Batavia, in Aurora Beacon-News. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  18. ^ Breakthroughs in Superconductivity: An Accelerated Journey, in The Pennsylvania Gazette, 28 October 2016. URL consultato il 10 October 2018.
  19. ^ (EN) ipac17.org, https://ipac17.org/accelerator-prizes. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  20. ^ T. Goldman, An active particle accelerator, in Conference Record of the 1991 IEEE Particle Accelerator Conference, 1991, pp. 2569–2571, DOI:10.1109/pac.1991.165032, ISBN 978-0780301351.
  21. ^ https://www.youtube.com/watch?v=XG7StW0vv7U.
  22. ^ Laureata a Pisa premiata negli Usa da Barack Obama - Cronaca - il Tirreno, in il Tirreno, 14 gennaio 2017. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  23. ^ I tre italiani che hanno stregato l'America, in lastampa.it/scienza. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  24. ^ Doppio incontro di "Volti di Donne", tra le figure femminili anche Stefania Renda e Anna Grassellino, in Ideazionenews. URL consultato il 2 ottobre 2018.
  25. ^ (EN) BiblioEvents, https://chipublib.bibliocommons.com/events/597f6ca10986e13e008f9ec0. URL consultato il 2 ottobre 2018.