Anna Aleksandrovna Bagrationi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Aleksandrovna Bagrationi nel ritratto (1797) di Élisabeth Vigée-Le Brun, (Baltimore Museum of Art)

Anna Aleksandrovna Bagrationi, (in georgiano: ანა ალექსანდრეს ასული ბაგრატიონ - გრუზინსკი?) (17 agosto 1763San Pietroburgo, 11 ottobre 1842), è stata una principessa georgiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la figlia del principe Alessandro di Georgia (1726-1791) e di sua moglie, la principessa Dar'ja Aleksandrovna Menšikova (1747-1817), nipote di Aleksandr Danilovič Menšikov.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 1785 sposò il colonnello Aleksandr Aleksandrovič de Licyn (1768-1789), figlio illegittimo del vice-cancelliere Aleksandr Michajlovič Golicyn. Dall'inizio della guerra russo-turca, Anna accompagnava il marito nelle campagne militari. Tuttavia il matrimonio fu di breve durata perché nel marzo 1789 de Licyn morì per le ferite riportate nell'assedio di Očakov.

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1790 sposò il principe Boris Andreevič Golicyn (1766-1822), un cugino del primo marito. Ebbero otto figli:

Nel 1796, suo marito venne nominato maresciallo di corte dello zarevič Konstantin Pavlovič e la sua famiglia si trasferì da Mosca a San Pietroburgo. Nella capitale, Anna era nell'entourage dell'imperatrice.

Anna era una donna intelligente, rispettata da tutti e una delle bellezze del suo tempo. Amava le feste e i balli. Era amica della principessa Varvara Il'inična Turkestanova.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie