Ann Kirkpatrick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ann Kirkpatrick
Ann Kirkpatrick.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - Arizona, distretto n.1
Durata mandato 3 gennaio 2013 - 3 gennaio 2017
Predecessore Paul Gosar
Successore Tom O'Halleran

Durata mandato 3 gennaio 2009 - 3 gennaio 2011
Predecessore Rick Renzi
Successore Paul Gosar

Membro della Camera dei Rappresentanti dell'Arizona, distretto n.2
Durata mandato 2005 - 2007

Dati generali
Partito politico Democratico
Tendenza politica progressista

Ann Kirkpatrick (McNary, 24 marzo 1950) è una politica e avvocato statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato dell'Arizona dal 2009 al 2011 e poi ancora dal 2013 al 2017.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata e cresciuta in Arizona, la Kirkpatrick si laureò in legge all'Università dell'Arizona e svolse la professione di avvocato, specializzandosi nel diritto di famiglia.

Nel 2004 entrò in politica con il Partito Democratico e venne eletta alla Camera dei Rappresentanti dell'Arizona. Nel 2007 la Kirkpatrick rassegnò le dimissioni per candidarsi alla Camera dei Rappresentanti nazionale e l'anno successivo riuscì ad essere eletta; durante la campagna elettorale ottenne il supporto dell'allora governatrice Janet Napolitano e della deputata Gabrielle Giffords.

Nel 2010 la Kirkpatrick chiese la rielezione, ma venne sconfitta dall'avversario repubblicano Paul Gosar e dovette abbandonare il Congresso.

Due anni dopo Ann Kirkpatrick decise di ricandidarsi per il suo vecchio seggio contro Gosar, ma questi chiese la rielezione in un altro distretto e così la donna affrontò un altro avversario, Jonathan Paton. Nelle elezioni la Kirkpatrick sconfisse Paton e riuscì a tornare alla Camera.

Riconfermata per un nuovo mandato nel 2014, la Kirkpatrick lasciò nuovamente il seggio nel 2016, quando annunciò la propria candidatura al Senato. La campagna elettorale fu combattuta ma alla fine la Kirkpatrick venne sconfitta dal repubblicano uscente John McCain.

Ann Kirkpatrick si configura come democratica liberale ed ha espresso posizioni favorevoli all'aborto.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]