Anita Garibaldi (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anita Garibaldi
Giuseppe Anita Garibaldi JPEG.jpg
Il primo incontro tra Giuseppe Garibaldi e Anita
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1910
Durata11 min (317 m)
Dati tecniciB/N
rapporto: 4:3
film muto
RegiaMario Caserini
Casa di produzioneSocietà Italiana Cines
Interpreti e personaggi

Anita Garibaldi è un cortometraggio muto del 1910 prodotto dalla Società Italiana Cines e diretto da Mario Caserini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mentre combatte per la libertà nell'America del Sud, Giuseppe Garibaldi incontra casualmente Anita Ribeira,[1] se ne innamora e chiede la sua mano. Avendo poi notizia dei moti rivoluzionari in Italia, torna nella sua patria con Anita, sbarcando a Nizza.

A Roma, i triumviri della Repubblica Romana affidano a Garibaldi la difesa dell'Urbe, che egli accetta di buon grado, ma per quanto si batta valorosamente, affiancato dalla moglie, deve fuggire di fronte all'inarrestabile avanzata del nemico. A San Marino seppellisce i cannoni che aveva portato con sé e a si dirige verso Venezia per dare il suo contributo alla Repubblica di San Marco. A Cesenatico s'imbarca ma deve poi tornare a terra poiché i nemici sono sulle sue tracce; si nasconde nelle Valli di Comacchio, con Anita che inizia a star male e rallenta la fuga. In una capanna della fattoria Guiccioli passa i suoi ultimi momenti prima di morire di fatica e di stenti.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Tra i luoghi delle riprese in esterni è chiaramente riconoscibile il Ponte Nomentano.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film uscì nelle sale nel mese di settembre del 1910.

L'opera è stata resa disponibile dal 2003 come extra del DVD del film 1860 di Alessandro Blasetti, edito dalla Ripley's Home Video, dopo che una sua copia su pellicola, acquistata dalla Provincia di Ravenna da un collezionista privato, è stata restaurata su incarico della Cineteca di Bologna.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Così indicata in un pannello del film
  2. ^ Location verificate: Anita Garibaldi (1910) su ildavinotti.it
  3. ^ Titoli di testa del cortometraggio, nel DVD di 1860 edito dalla Ripley's Home Video.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]