Aniello Arena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aniello Arena (Napoli, 4 agosto 1968) è uno scrittore e attore italiano, ex criminale e membro della Camorra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato membro della Camorra di Barra, un malfamato quartiere nel napoletano. Dopo aver ottenuto il regime di semi-libertà grazie all'articolo 21 del codice di procedura penale, si appassiona alla recitazione teatrale e cinematogafica, cosa che lo spinge ad iscriversi alla Compagnia teatrale della fortezza dei detenuti-attori del Teatro Armando Punzo[1]. Debutta nel mondo del cinema come interprete del film Reality di Matteo Garrone, che gli vale una candidatura al David di Donatello per il miglior attore protagonista nel 2012. Nel 2013 ha pubblicato un libro autobiografico dal titolo L'aria è ottima, edito da Rizzoli e scritto assieme a Maria Cristina Olati[2].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

David di Donatello
Anno Titolo Categoria Risultato
2013 Reality Migliore attore protagonista Candidatura
Nastro d'argento
Anno Titolo Categoria Risultato
2013 Reality Migliore attore protagonista Vinto
Globo d'oro
Anno Titolo Categoria Risultato
2013 Reality Migliore attore Candidatura

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aniello Arena: la mia storia leggetela ai ragazzi, su www.iltirreno.geolocal.it. URL consultato il 18 giugno 2017.
  2. ^ Autori: Aniello Arena, su www.rizzolilibri.it. URL consultato il 18 giugno 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]