Angraecum striatum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Angraecum striatum
Histoire particulière des plantes Orchidées recueillies sur les trois îles australes d'Afrique, de France, de Bourbon et de Madagascar (Tab. 072) BHL.jpg
Angraecum striatum
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Vandeae
Sottotribù Angraecinae
Genere Angraecum
Specie A. striatum
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Angraecum striatum
Thouars, 1822

Angraecum striatum Thouars, 1822 è una pianta della famiglia delle Orchidaceae, endemica dell'isola di Riunione.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una orchidea epifita con fusto breve, eretto, a crescita monopodiale, privo di pseudobulbi, interamente avvolto dalle guaine foliari, con foglie ligulate, di colore verde scuro.[2][3]
I fiori, bianchi e carnosi, sono riuniti in infiorescenze racemose che originano dalle ascelle foliari, e sono dotati di un corto sperone di colore verdastro.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della maggior parte delle specie congeneri, che si riproducono grazie alla impollinazione entomofila da parte di farfalle notturne della famiglia Sphingidae[4], A. striatum ha un meccanismo di riproduzione legato alla impollinazione ornitogama, ad opera di un uccello della famiglia Zosteropidae (Zosterops borbonicus).[5].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie è endemica dell'isola di Riunione (arcipelago delle Mascarene, oceano Indiano).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Angraecum striatum, in World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 5 giugno 2016.
  2. ^ (EN) Pfahl J., Angraecum striatum, su Internet Orchid Species Photo Encyclopedia. URL consultato il 6 giugno 2016.
  3. ^ (FR) Karadjoff D., Angraecum striatum, su Les orchidées de Madagascar. URL consultato il 6 giugno 2016.
  4. ^ (EN) Nilsson LA, Johnsson L, Ralison L and Randrianjohany E, Angraecoid Orchids and Hawkmoths in Central Madagascar: Specialized Pollination Systems and Generalist Foragers, in Biotropica, Vol. 19, No. 4 (Dec., 1987), pp. 310-318.
  5. ^ (EN) Micheneau C, Fournel J, Humeau L and Pailler T, Orchid–bird interactions: a case study from Angraecum (Vandeae, Angraecinae) and Zosterops (white-eyes, Zosteropidae) on Reunion Island, in Botany 2008; 86(10): 1143–1151.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica