Angourie Rice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Angourie Rice nel 2017

Angourie Rice (Sydney, 1º gennaio 2001) è un'attrice australiana nota principalmente per i suoi ruoli di Betty Brant in Spider-Man: Homecoming e Far From Home, Rose in These Final Hours - 12 ore alla fine e di Holly March in The Nice Guys.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Angourie Rice è nata a Melbourne, in Victoria, Australia, da Jeremy e Kate Rice, rispettivamente un regista ed una sceneggiatrice teatrali.[1] Durante l'infanzia, a causa del lavoro dei genitori, lei e sua sorella minore Kalliope, hanno dovuto trasferirsi di frequente abitando per cinque anni a Perth e per uno a Monaco di Baviera,[1] prima di stabilirsi definitivamente nella città natia dove, qualche anno dopo, inizia a prendere lezioni di recitazione e si iscrive alla Princes Hill High.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 2009, Angourie Rice compare in diversi cortometraggi, uno dei quali in collaborazione con il regista Zak Hilditch che, nel 2013, la scrittura come coprotagonista del suo film These Final Hours - 12 ore alla fine al fianco di Nathan Phillips.[2][3] Poco dopo, l'allora dodicenne attrice, compare nelle sequenze live action all'inizio e alla fine del film d'animazione di Neil Nightingale e Barry Cook A spasso con i dinosauri[3][4] e, nei successivi due anni, svolge diverse apparizioni in qualità di guest star nelle serie televisive The Doctor Blake Mysteries, Worst Year of My Life Again e Mako Mermaids - Vita da tritone.[4]

Nel 2016 ottiene il ruolo di Tegan, principale antagonista del film di fantascienza-fantasy di David Caesar Nowhere Boys: The Book of Shadows,[4] in merito al quale ha dichiarato: «È stato molto strano perché non ho mai avuto poteri magici prima e non sono mai neanche stata il cattivo quindi ero super eccitata di interpretare Tegan».[5] Nello stesso anno Angourie Rice compare nel film della Warner Bros. The Nice Guys, di Shane Black, al fianco di Russell Crowe e Ryan Gosling, nei panni della figlia del personaggio interpretato da quest'ultimo.[4][6]

Dal 2017 interpreta Betty Brant nei film dedicati a Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • The Doctor Blake Mysteries – serie TV, episodio 2x07 (2014)
  • Worst Year of My Life Again – serie TV, episodio 1x10 (2014)
  • Mako Mermaids - Vita da tritone (Mako: Island of Secrets) – serie TV, episodio 2x09 (2015)
  • Black Mirror – serie TV, episodio 5x03 (2019)
  • Omicidio a Easttown (Mare of Easttown) – miniserie TV, 7 puntate (2021)

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Angourie Rice è stata doppiata da:

  • Veronica Benassi in Spider-Man: Homecoming, Spider-Man: Far From Home
  • Margherita De Risi in Ogni giorno, Omicidio a Easttown
  • Sara Labidi in The Nice Guys, L’inganno
  • Emanuela Ionica in Black Mirror
  • Valentina Pallavicino in The Final Hours - 12 ore alla fine

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Philippa Hawker, Angourie Rice juggles high school and Hollywood, The Sydney Morning Herald, 13 ottobre 2014. URL consultato il 7 maggio 2016.
  2. ^ (EN) Guy Lodge, Film Review: ‘These Final Hours’, Variety, 12 giugno 2014. URL consultato il 7 maggio 2016.
  3. ^ a b (EN) Australian actor Angourie Rice wins dream role as hunk Ryan Gosling’s daughter, The Daily Telegraph, 30 settembre 2014. URL consultato il 7 maggio 2016.
  4. ^ a b c d (EN) Don Groves, Cinema release for Nowhere Boys movie, su if.com.au, 6 luglio 2015. URL consultato il 7 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  5. ^ (EN) Pam Brown, Teen star out of the shadows, su au.news.yahoo.com, 2 marzo 2016. URL consultato il 7 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2016).
  6. ^ (EN) Borys Kit, Ryan Gosling and Russell Crowe Thriller 'Nice Guys' Casts Female Leads, The Hollywood Reporter, 16 settembre 2014. URL consultato il 7 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27150262844805721965 · ISNI (EN0000 0004 5949 0729 · LCCN (ENno2017103171 · GND (DE1189346834 · BNF (FRcb17067916x (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2017103171