Angelo Trevisani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La guarigione del cieco nato, chiesa di San Francesco della Vigna

Angelo Trevisani (Venezia, 1669 ca. – tra il 1753 e il 1755) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu pittore e incisore del periodo barocco, altrimenti conosciuto come Angelo Trevisan o Angelo Trevisano o Angelo Barbieri. Incerto il luogo di nascita: Venezia, verosimilmente Capodistria come il fratello Francesco Trevisani

Allievo del pittore Andrea Celesti e Antonio Balestra a Venezia, risentì degli influssi di Giovanni Battista Piazzetta e Giovanni Battista Pittoni. La produzione contempla affreschi, ritratti, autoritratti, quadri di soggetti storici e dipinti a carattere religioso.

Fratello di Francesco Trevisani pittore attivo a Roma. Annovera fra i suoi studenti Bartolomeo Nazari.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Opere sparse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caio Domenico Gallo, "Annali della città di Messina... dal giorno di sua fondazione sino a tempi presenti" [1] Archiviato il 16 settembre 2016 in Internet Archive., Tomo I, Messina, Francesco Gaipa, 1756.
  2. ^ Per Giuseppe Fiumara, "Guida per la città di Messina" [2], Messina, 1841.
  3. ^ a b Touring Club Italiano Veneto, pp. 558.
  4. ^ Touring Club Italiano, pp. 583.
  5. ^ Touring Club Italiano, pp. 495.
  6. ^ Touring Club Italiano, pp. 366.
  7. ^ Touring Club Italiano, pp. 367.
  8. ^ Touring Club Italiano, pp. 323.
  9. ^ Touring Club Italiano, pp. 521.
  10. ^ Touring Club Italiano, pp. 407.
  11. ^ Touring Club Italiano, pp. 472.
  12. ^ Touring Club Italiano Veneto, pp. 784.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95801311 · ISNI (EN0000 0000 8168 2963 · CERL cnp02050628 · Europeana agent/base/10081 · ULAN (EN500019547 · GND (DE102120966X · WorldCat Identities (ENviaf-95801311