Angelo Furlan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Angelo Furlan
Angelo Furlan.jpg
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2013
Carriera
Squadre di club
2000-2004 Alessio
2005 Domina Vacanze
2006 Serr. Diquigiovanni
2007-2008 Crédit Agricole
2009-2010 Lampre
2011-2013 Christina Watches
 

Angelo Furlan (Arzignano, 21 giugno 1977) è un ex ciclista su strada italiano, professionista dal 2000 al 2013.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo passato agonistico, da ricordare la conquista del titolo italiano ed europeo nella specialità BMX e 35 successi tra le categorie juniores e dilettanti.

Professionista dal 2001, al 2012 ha ottenuto ventidue successi. Velocista. Atleta polivalente ha preso parte anche ad alcune gare di ciclismo su pista e si dedica spesso alla mountain bike. Dopo due vittorie di tappa alla Vuelta a España 2002, non riuscì ad esprimersi agli stessi livelli a causa di una serie di incidenti e cadute.

Nel 2007, dopo vari problemi fisici, si è riproposto con la squadra francese Crédit Agricole, conseguendo due vittorie e numerosi piazzamenti durante tutto l'arco della stagione.

Prima della stagione 2009 passa alla Lampre-N.G.C., squadra italiana con la quale si impone in due corse del circuito Pro Tour: una tappa del Critérium du Dauphiné Libéré e in una tappa del Tour de Pologne.

Nel 2010 giunge secondo nella Parigi-Tours, battuto solamente da Óscar Freire. Nel 2011 passa alla danese Christina Watches-Onfone, squadra di Michael Rasmussen[1].

Nel 2011 si aggiudica la vittoria del Tallinn-Tartu Grand Prix, prova del circuito europeo UCI, la prima tappa del Tour de Serbie e due eventi nazionali danesi.

Nel 2012 vince la classica Danese Fyn Runde di 208 km e la cronosquadre al Tour of China. Già in possesso dell'abilitazione a maestro di MTB e tecnico allenatore per categorie internazionali[2], nel 2013 affronta la sua tredicesima e ultima stagione da professionista ancora nelle file del team Christina Watches.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

La Popolarissima
  • 2001 (Alessio, tre vittorie)
1ª tappa Tour de Serbie (Belgrado > Banja Koviljača)
2ª tappa Tour de Serbie (Banja Koviljača > Čačak)
2ª tappa Tour de Pologne (Gdynia > Koszalin)
  • 2002 (Alessio, due vittorie)
17ª tappa Vuelta a España (Benavente > Salamanca)
20ª tappa Vuelta a España (Ávila > Parque Warner Madrid)
  • 2004 (Alessio-Bianchi, una vittoria)
Coppa Bernocchi
  • 2007 (Crédit Agricole, due vittorie)
1ª tappa Circuit de la Sarthe (La Roche-sur-Yon > Riaillé)
1ª tappa Étoile de Bessèges (Pézenas > Palavas-les-Flots)
  • 2008 (Crédit Agricole, tre vittorie)
4ª tappa Étoile de Bessèges (Allègre-les-Fumades > Allègre-les-Fumades)
2ª tappa Volta ao Distrito de Santarém (Rio Maior > Benavente)
3ª tappa Tour de Pologne (Mikolajki > Białystok)
  • 2009 (Lampre-N.G.C., due vittorie)
2ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré (Nancy > Digione)
2ª tappa Tour de Pologne (Serock > Białystok)
  • 2011 (Christina Watches-Onfone, quattro vittorie)
Tallinn-Tartu Grand Prix
1ª tappa Tour de Serbie (Ruma Vrdnik)
4ª tappa Tour de Serbie (Niš)
5ª tappa Tour de Serbie (Sokobanja)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 (Christina Watches-Onfone)
Aalborg (Kermesse)
Post Cup Køge
Herning (Criterium)
  • 2011 (Christina Watches-Onfone)
Classic Fyn Runde (Criterium)
1ª tappa Tour of China (Cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2002: 128º
2003: fuori tempo (18ª tappa)
2004: 128º
2007: 116º
2003: ritirato (9ª tappa)
2005: ritirato (12ª tappa)
2009: ritirato (12ª tappa)
2002: 121º
2003: 150
2004: non partito (9ª tappa)
2005: ritirato (3ª tappa)
2007: ritirato (14ª tappa)
2010: 136º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Redazione Spaziociclismo, Christina Watches, ufficializzato l'arrivo di Furlan, in spaziociclismo.it, 3 marzo 2011. URL consultato il 3 marzo 2011.
  2. ^ Competenze teorico/pratiche acquisite nel Settore ciclismo, www.angelofurlan360.it. URL consultato il 26 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]