Angelo Filippetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Angelo Filippetti

11° Sindaco di Milano
Durata mandato 20 novembre 1920 –
3 agosto 1922
Predecessore Emilio Caldara
Successore Luigi Mangiagalli dopo il commissariamento

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano

Angelo Filippetti (Arona, 1866Milano, 1936) è stato un politico ed esperantista italiano, fu sindaco socialista di Milano dal 20 novembre 1920 al 3 agosto 1922, venendo poi esautorato dal prefetto filofascista dell'epoca[1] con l'accusa di interruzione di servizio pubblico, in relazione al suo appoggio ai dipendenti comunali aderenti allo sciopero generale volto a chiedere le dimissioni del primo governo Facta[2]. Dopo il periodo di commissariamento, venne eletto Luigi Mangiagalli.

La tomba di Filippetti al Cimitero Monumentale di Milano

Presidente della Federazione Esperantista Italiana dal 1913 al 1920, si adoperò come sostenitore dell'istruzione dell'esperanto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

http://milanoneisecoli.blogspot.it/2015/04/sindaci-di-milano.html

Predecessore Sindaco di Milano Successore CoA Città di Milano.svg
Emilio Caldara 20 novembre 1920 - 3 agosto 1922 Commissario Ferdinando Lalli
Controllo di autorità VIAF: (EN90205776 · SBN: IT\ICCU\CUBV\047373