Angela Teresa Muratori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Angela Teresa Muratori (Bologna, 17 ottobre 1661Bologna, 19 aprile 1709) è stata un'artista e musicista italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Angela Teresa Muratori nasce da un'illustre famiglia bolognese originaria di Brudio, distintasi nei secoli in ruoli governativi, amministrativi e accademici.[1] Fin da piccola viene avviata dal padre, lettore di filosofia e medicina all’Università di Bologna, alle arti della pittura e della musica secondo il modello di Santa Caterina da Bologna.

Completa il suo apprendistato pittorico sotto la direzione di Emilio Taruffi,[2] mentre non si hanno notizie più dettagliate sul suo tirocinio musicale, che dovette essere egualmente rigoroso. Già da giovanissima si afferma infatti per il suo talento in entrambe le arti. Anche il matrimonio nel 1690 con un nobile bolognese e la maternità non rallentarono la sua produzione artistica alla quale continuò a dedicarsi per l'intera sua vita. Produce numerose opere su tela e si conoscono i titoli e l'anno di esecuzione di diversi oratori, anche se di essi è rimasto il solo libretto.[3]

Morì a Bologna nel 1708 e fu sepolta nella chiesa di S. Maria di Galliera.

Oratori[modifica | modifica wikitesto]

  • Il martirio di S. Colomba (Bologna, chiesa di S. Maria di Galliera, 1º novembre 1689).
  • Li giochi di Sansone (ibid., 1694).
  • L’Esterre (ibid., 27 marzo 1695).
  • Cristo morto (ibid., oratorio dell’Arciconfraternita di S. Maria della Morte, 20 aprile 1696).

Opere pittoriche[modifica | modifica wikitesto]

  • Madonna col Bambino e s. Monica genuflessa (Bologna, S. Agostino; ante 1690) [perduta]
  • Martirio di S. Caterina (Bologna, S. Nicolò degli Albari; ante 1690) [perduta]
  • Miracolo della s. Croce (Bologna, S. Elena; ca. 1696-99) [perduta]
  • S. Maria Maddalena (Bologna, quindi al castello di Potsdam-Sanssouci; ca. 1696-99) [collezione privata]
  • Miracolo di S. Benedetto da Norcia (Bologna, S. Stefano; 1701)
  • S. Girolamo (Bologna, S. Giovanni in Monte; ante 1704)
  • S. Maria Maddalena penitente (Bologna, S. Giovanni in Monte; ante 1704)
  • Annunciazione (Bologna, Ss. Trinità; ante 1704)
  • Apparizione della Vergine a S. Pietro martire (Ferrara, S. Domenico; ante 1704)
  • Incredulità di s. Tommaso (Bologna, S. Maria di Galliera; 1705)
  • Immacolata Concezione (Bologna, S. Maria di Galliera; post 1706)
  • Memoria di Francesco e Achille Muratori (Bologna, Archiginnasio; 1706) [danneggiata nel corso della seconda guerra mondiale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ D. Golinelli, Memorie istoriche antiche e moderne di Budrio, terra nel contado di Bologna, Bologna 1720, pp. 167-174.
  2. ^ Arte.it.
  3. ^ Angela Teresa Muratori, in Dizionario biografico degli Italiani, Treccani,it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. Crespi, Felsina pittrice. Vite de’ pittori bolognesi, Roma, 1769, vol. 3, pp. 155-157.
  • S. Biancani, "Teresa Muratori (Bologna 1662 - Bologna 1708)", in Imago Virginis. Donne artiste e sacro fra passato e presente, a cura di V. Fortunati, Bologna 1996, pp. 77-83.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]