Angela Bandini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Angela Bandini (Rimini, 26 maggio 1961) è un'apneista italiana; ha stabilito record mondiali in assetto variabile e collaborato a diverse spedizioni scientifiche. Vanta inoltre una considerevole esperienza televisiva, frutto di partecipazioni a programmi scientifici prodotti dalla ABC americana, dalla BBC inglese e dalla televisione giapponese, nella serie GLAUCOS di Jacques Mayol.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980, Angela Bandini partecipa alla “Lake-Mountain Expedition” dell’Istituto di Fisiologia Umana dell’Università di Chieti, in collaborazione con la Marina militare Peruviana, ottenendo il record assoluto di -20 m nel Lago Huacracocha, sulle Ande Peruviane, a quasi 5000 m di altitudine, equivalenti a oltre -50 m a livello del mare. Per valutare scientificamente il tempo ed il tipo di apnea, si confronta in Indonesia con i pescatori locali ed in Giappone con le pescatrici di perle Ama.

Nel 1984, collabora alla realizzazione di 12 puntate per Canale 5 (Ai Confini dell’uomo di Jacques Mayol) nonché, alla realizzazione di numerose trasmissioni televisive nazionali ed internazionali. In quegli anni, l’immagine di Angela è stata legata al famoso spot pubblicitario “Brancamenta”, in onda sulle le reti nazionali pubbliche e private.

Nel 1985 arriva il primo record: il 14 settembre conquista il primato nella discesa in assetto variabile femminile, -52 m.

Il 2 ottobre 1989, raggiungendo la profondità di -95 m, ottiene all'Isola d’Elba, il record femminile in assetto variabile precedentemente detenuto da Rossana Maiorca (-80 m nel 1988).

Il 3 ottobre 1989, sempre all'Isola d’Elba, raggiungendo la profondità di -107 m, ottiene il record mondiale assoluto CMAS, infrangendo i -105 m raggiunti da Jacques Mayol nel 1983.

Nel 1993, interpretata da Alexandra Brochen, è protagonista nel film per la televisione “Azzurro Profondo” diretto da Filippo De Luigi con Franco Nero e Paolo Calissano.

Nel 2004, sotto la direzione di Rutger Hauer, ha realizzato il cortometraggio “Starfish Tango” quale opera di sensibilizzazione sul problema dell’AIDS.

Sulla sua storia è stato scritto il libro Angela degli Abissi di Carlo Tedeschi, incentrato sui 10 anni di vita che vanno dall'incontro con il suo maestro Leo Amici, dal quale apprese le tecniche per superare la barriera dei 52 metri, fino al record mondiale del 1989.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Tedeschi, Angela degli Abissi, Rimini, Edizioni Dare, 1990, ISBN 9788890431920.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]