Andy Marshall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andy Marshall
Marshall, Andy.jpg
Nome Andrew John Marshall
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 188 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Millwall
Carriera
Giovanili
1992-1994 Norwich City
Squadre di club1
1994-1996 Norwich City 24 (0)
1996 Bournemouth 11 (0)
1996 Gillingham 5 (0)
1996-2001 Norwich City 171 (0)
2001-2003 Ipswich Town 53 (0)
2003 Wolverhampton Wanderers 0 (0)
2003-2004 Ipswich Town 0 (0)
2004 Millwall 7 (0)
2004-2006 Millwall 60 (0)
2006-2009 Coventry City 59 (0)
2009-2013 Aston Villa 0 (0)
2013- Millwall 0 (0)
Nazionale
1996 Inghilterra Inghilterra U-21 4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 giugno 2013

Andrew John Marshall (Bury St Edmunds, 14 aprile 1975) è un calciatore inglese, portiere del Millwall.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Norwich City[modifica | modifica wikitesto]

Marshall ha iniziato la carriera nelle giovanili del Norwich City. Ha effettuato il debutto in prima squadra il 27 dicembre 1994, entrando a partita in corso nella gara esterna con il Nottingham Forest, per sostituire l'infortunato Bryan Gunn. L'infortunio di Gunn lo ha tenuto fuori per il resto della stagione, perciò Marshall ha ottenuto il posto da titolare.

Gunn ha riconquistato il posto in squadra all'inizio del campionato seguente e Marshall è stato prestato prima al Bournemouth e poi al Gillingham per accumulare apparizioni nelle formazioni titolari. Gunn è rimasto la prima scelta per il ruolo di portiere fino al termine della stagione: successivamente, infatti, Marshall ha conquistato il suo posto ed è diventato una figura popolare a Carrow Road. Marshall, nella sua carriera coi Canaries, ha disputato duecentodiciannove incontri.

Il campionato 2000-2001 è stato il migliore disputato da Marshall per il Norwich City ed è stato anche l'ultimo in questo club. I tifosi hanno riconosciuto il suo contributo premiandolo con il titolo di calciatore dell'anno della squadra. Comunque, la scadenza del contratto di Marshall sarebbe arrivata nell'estate 2001 ed il calciatore ha rifiutato di firmare un nuovo accordo, sostenendo di voler provare la Premier League, per mettersi alla prova.

Quando Marshall è tornato a Carrow Road da avversario, è stato accolto in maniera ostile dai suoi ex-tifosi, che lo hanno considerato un "Giuda" per aver tradito il Norwich City, firmando con i rivali dell'Ipswich Town.

Ipswich Town[modifica | modifica wikitesto]

Ha firmato per l'allora club di Premier League dell'Ipswich Town, a parametro zero. Il club si era recentemente qualificato per la Coppa UEFA. Il trasferimento ha creato dei malumori sia tra i tifosi dell'Ipswich che tra quelli del Norwich.

Marshall ha potuto così esaudire il suo desiderio di giocare in Premier League. I rapporti tra lui e i nuovi tifosi, però, non sono mai stati sereni per via del suo passato al Norwich City. Neanche un impressionante clean sheet contro i suoi ex-compagni, festeggiato selvaggiamente, lo ha fatto entrare nel cuore dei sostenitori.

A novembre 2003, è stato ceduto in prestito ai Wolverhampton Wanderers.

Millwall[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio 2004 viene prestato al Millwall. Il trasferimento è diventato definitivo due mesi dopo. Durante questo periodo con il nuovo club ha vinto diversi premi come uomo partita[senza fonte] ed ha fatto parte della squadra che ha raggiunto la finale di FA Cup 2003-2004, per poi essere sconfitta tre a zero dal Manchester United.

È poi rimasto al Millwall per altri due anni, finché il suo contratto non è scaduto.

Coventry City[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2006, Marshall è passato al Coventry City a parametro zero, diventando un idolo dei tifosi, che gli hanno assegnato diversi premi nel 2007. È stato poi svincolato al termine del contratto, il 30 giugno 2009.

Aston Villa[modifica | modifica wikitesto]

Marshall ha trascorso un periodo di prova al Queens Park Rangers dopo la scadenza del suo contratto con il Coventry City. Il 3 agosto, il Q.P.R. gli ha offerto un accordo annuale.[1] Invece, il 12 agosto, Marshall ha firmato un contratto annuale con l'Aston Villa.[2] Il giocatore è stato impiegato prevalentemente per la squadra riserve, finché il suo contratto non è scaduto e non è stato rinnovato. Il 3 settembre 2010, però, ha trovato un accordo per rinnovare il suo contratto per un ulteriore anno.[3] Il 5 giugno 2013, è stato svincolato dal suo club.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Marshall ha disputato quattro partite per l'Inghilterra Under-21, nel corso del 1996.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Keeper Marshall offered QPR deal, bbc.co.uk. URL consultato il 23 agosto 2009.
  2. ^ (EN) Marshall Signs, avfc.co.uk. URL consultato il 23 agosto 2009.
  3. ^ (EN) Andy Marshall rejoins Villa, avfc.co.uk. URL consultato il 23 agosto 2009.
  4. ^ (EN) Dunne, Lichaj, Marshall, Makoun and Dawkins leave Villa, avfc.co.uk. URL consultato il 5 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Andy Marshall, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • (EN) Andy Marshall, su Soccerbase.com, Racing Post.