Andy Carroll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andy Carroll
AndyCarrollSeptember2015.JPG
Carroll con la maglia del West Ham nel 2015
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 193 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
2005-2006Newcastle Utd
Squadre di club1
2006-2007Newcastle Utd4 (0)
2007-2008Preston N.E.11 (1)
2008-2011Newcastle Utd76 (31)
2011-2012Liverpool44 (6)
2012-2019West Ham Utd126 (33)
2019-2021Newcastle Utd37 (1)
Nazionale
2007-2008Inghilterra Inghilterra U-198 (4)
2009-2010Inghilterra Inghilterra U-215 (2)
2010-2012Inghilterra Inghilterra9 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2021

Andrew Thomas Carroll, detto Andy Carroll (Gateshead, 6 gennaio 1989), è un calciatore inglese, attaccante svincolato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Gateshead, nel nord-est dell'Inghilterra, Carroll ha frequentato la Brighton Avenue Primary School e la Joseph Swan School prima di intraprendere la carriera di calciatore professionista.

Fino al 2011 è stato fidanzato con Faye Johnstone, dalla quale ha avuto due figli: Emilie, nata nel 2009, e Lucas, nato nel 2010. Dal 2011 al 2014 ha frequentato la modella inglese Stacey Miller. Attualmente vive nell'Essex con la compagna Billi Mucklow, conosciuta nell'agosto del 2014; dopo un mese di relazione la coppia ha annunciato di aspettare un bambino, Thomas, nato nel giugno del 2015.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È un attaccante dalla spiccata fisicità,[1] particolarmente abile nel gioco aereo e nella conclusione a rete.[2]

Sul piano agonistico il suo rendimento è stato spesso condizionato dagli infortuni,[3] nonché da problemi caratteriali e comportamenti scorretti.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

Carroll inizia la sua carriera calcistica nell'Accademia di Joseph Swan School a Gateshead, sua città natale.

Nella stagione 2005-2006 viene ingaggiato dal Newcastle ed inizia la sua carriera Magpies nelle giovanili. Segna il suo primo gol con le riserve contro il Sunderland, il 3 aprile 2006. Esordisce in prima squadra, diventando il più giovane esordiente nelle coppe europee, all'età di 17 anni, nell'1-0 di Coppa UEFA a Palermo contro la squadra siciliana il 2 novembre 2006. Quindi, in aprile, firma un nuovo contratto che lo terrà a St. James' Park fino al 2011.

Gioca gran parte della stagione 2006-2007 con le riserve, ma le sue ottime prestazioni e gli 8 gol messi a segno gli permettono innanzitutto di vincere la classifica cannonieri delle riserve, e successivamente di esordire in prima squadra. Il 29 luglio 2007 mette a segno il suo primo gol di alto livello in un'amichevole giocata contro la Juventus al St. James' Park.

Nella stagione 2007-2008 va in prestito al Preston, ma soltanto fino al 1º gennaio 2008. Il suo primo gol per il Preston arriva il 6 novembre 2007 contro il Leicester City. In quell'anno Carroll riesce a collezionare ben 12 presenze. All'inizio della sessione di gennaio dello stesso anno torna al Newcastle, ma non convince a sufficienza l'allenatore, Kevin Keegan, che lo lascia ancora nelle riserve. In seconda squadra Carroll stupisce nuovamente, mettendo a segno una tripletta contro il Middlesbrough.

Nella stagione successiva l'allenatore Joe Kinnear decide di portarlo in prima squadra. Non accumula un gran numero di presenze, ma alla prima partita da titolare contro il West Ham, il 10 gennaio 2009, segna il suo primo gol in Premier League. Il 9 marzo dello stesso anno decise di sottoscrivere un triennale con i Magpies, che però a fine stagione retrocedono nella serie cadetta, la Championship.

Nella stagione 2009-2010, giocata in Championship, l'allenatore Chris Hughton scopre il suo reale potenziale e decide di lanciarlo come punta titolare. La scelta risulta azzeccata, e Carroll mette a segno ben 19 gol, risultando il miglior marcatore della squadra, e portando il Newcastle nuovamente nella massima serie.

Nella seconda partita del campionato 2010-2011 contro l'Aston Villa, giocata il 22 agosto 2010, mette a segno la sua prima tripletta in Premier League. Nell'ottobre dello stesso anno rinnova il proprio contratto con il Newcastle United firmando un quinquennale.

Liverpool[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2011 viene acquistato dal Liverpool per 42 milioni di euro e diventa così il secondo giocatore inglese più pagato nella storia del calcio, alle spalle di Rio Ferdinand (il Manchester United lo prelevò dal Leeds per 47 milioni di euro nel 2002);[5] sceglie di indossare la maglia numero 9.[6][7] A causa di un infortunio alla coscia è però costretto a saltare i primi due mesi del 2011. Il 6 marzo seguente esordisce con la nuova maglia, nella vittoria per 3-1 contro i rivali del Manchester United ad Anfield. Il 12 aprile mette a segno i suoi primi due gol con i Reds, nella partita vinta per 3-0 contro il Manchester City. Termina la sua seconda stagione al Liverpool segnando 9 gol: 4 in Premier League, 4 in FA Cup ed 1 in League Cup.

West Ham[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 agosto 2012, il sito ufficiale del Liverpool conferma che il giocatore giocherà l'intera stagione 2012-2013 in prestito al West Ham.[8] Segna la sua prima rete con la maglia degli Hammers il 25 novembre 2012, nel match perso contro il Tottenham per 1-3.[9]

Il 19 giugno 2013, il West Ham ufficializza sul proprio sito il passaggio a titolo definitivo dell'attaccante, per 20 milioni di euro.[10] Carroll diventa così l'acquisto più costoso della storia del club londinese. Il giocatore, a causa di un problema al calcagno, è stato però costretto a saltare tutta la prima parte della stagione 2013-2014. L'11 gennaio 2014 è tornato in campo per la prima volta dopo l'infortunio, subentrando al 72º minuto al compagno di squadra Carlton Cole, nella partita vinta dagli Hammers per 2-0 sul campo del Cardiff. Il 1º febbraio seguente, nella vittoria casalinga contro lo Swansea City (2-0), viene espulso al 59º minuto per aver colpito la testa di Chico con l'avambraccio. Il 1º marzo, nella sconfitta per 0-1 sul campo dell'Everton, si frattura l'anulare della mano destra. Il 15 marzo torna a segnare in Premier League, nella sconfitta per 1-3 contro lo Stoke City, a quasi un anno di distanza dall'ultima volta. Si ripete due settimane più tardi, siglando la rete del primo vantaggio nella vittoria per 2-1 sul campo del Sunderland.

Il 22 luglio 2014, durante un'amichevole prestagionale in Nuova Zelanda contro il Sydney, riporta un infortunio alla caviglia con interessamento ai legamenti, che lo costringe a quattro mesi di stop. L'8 novembre seguente fa il suo ritorno in campo dopo l'infortunio, nella partita pareggiata per 0-0 contro l'Aston Villa, subentrando al compagno Mark Noble al 90º minuto. Il 7 dicembre torna a segnare in campionato ad otto mesi di distanza dall'ultima volta, realizzando due gol nella vittoria per 3-1 contro lo Swansea. Per lui si tratta della prima doppietta dopo quasi due anni. L'11 febbraio 2015, durante il match contro il Southampton (0-0), è vittima di un infortunio al ginocchio sinistro che lo costringe a saltare il resto della stagione e parte di quella successiva.

Il 14 settembre 2015 torna in campo dopo otto mesi di assenza, nella vittoria per 2-0 contro il Newcastle, subentrando a Victor Moses all'87º minuto di gioco. Il 24 ottobre seguente torna a segnare in Premier League a nove mesi di distanza dall'ultima volta, nella vittoria interna per 2-1 contro il Chelsea. Il 2 gennaio 2016 realizza un gol contro il Liverpool, sua ex squadra, nella partita vinta dagli Hammers per 2-0 al Boleyn Ground. Il 19 marzo segna di nuovo al Chelsea, nel pareggio per 2-2 a Stamford Bridge. Il 9 aprile 2016, nel match pareggiato per 3-3 contro l'Arsenal, realizza una tripletta,[11] la prima dopo quasi sei anni.

Ritorno al Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

Svincolatosi dal West Ham dopo il mancato rinnovo contrattuale, l'8 agosto 2019 viene ingaggiato dal Newcastle, facendo ritorno nel club bianconero dopo otto anni.[12] Il 25 giugno 2020 prolunga il suo contratto con il club fino a fine agosto.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nell'autunno 2010 viene convocato in Nazionale maggiore da Fabio Capello[14][15], esordendo il 17 novembre in un'amichevole persa contro la Francia (2-1).[16]

Con Hodgson in panchina partecipa all'Europeo 2012[17], realizzando una rete alla Svezia nel primo turno.[1] In seguito al torneo, terminato per i Leoni con un'eliminazione nei quarti di finale ad opera dell'Italia[2], non viene più preso in considerazione.[18]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 marzo 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Inghilterra Newcastle Utd PL 4 0 FACup+CdL 1+0 0 CU 2[19] 0 - - - 6 0
2007-gen. 2008 Inghilterra Preston N.E. FLC 11 1 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 12 1
gen.-giu. 2008 Inghilterra Newcastle Utd PL 4 0 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 6 0
2008-2009 PL 14 3 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 16 3
2009-2010 FLC 39 17 FACup+CdL 3+0 2 - - - - - - 42 19
2010-gen. 2011 PL 19 11 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 20 11
gen.-giu 2011 Inghilterra Liverpool PL 7 2 FACup+CdL 0+0 0 UEL 2 0 - - - 9 2
2011-2012 PL 35 4 FACup+CdL 6+6 4+1 - - - - - - 47 9
ago. 2012 PL 2 0 FA Cup+CdL 0+0 0 UEL 0 0 - - - 2 0
Totale Liverpool 44 6 12 5 2 0 0 0 58 11
2012-2013 Inghilterra West Ham Utd PL 24 7 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 24 7
2013-2014 PL 15 2 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 16 2
2014-2015 PL 14 5 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 16 5
2015-2016 PL 26 9 FACup+CdL 4+1 0 - - - - - - 31 9
2016-2017 PL 18 7 FACup+CdL 1+0 0 UEL 3[19] 0 - - - 22 7
2017-2018 PL 16 3 FACup+CdL 0+2 0 - - - - - - 18 3
2018-2019 PL 12 0 FACup+CdL 2+0 1 - - - - - - 14 1
Totale West Ham 126 33 13 1 3 0 0 0 142 34
2019-2020 Inghilterra Newcastle Utd PL 19 0 FACup+CdL 2+0 0 - - - - - - 21 0
2020-2021 PL 18 1 FACup+CdL 1+3 0+0 - - - - - - 22 1
Totale Newcastle 117 32 15 2 2 0 0 0 134 34
Totale carriera 298 72 41 8 7 0 0 0 346 80

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2010 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Francia Francia Amichevole - Uscita al 72’ 72’
29-3-2011 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Ghana Ghana Amichevole 1 Uscita al 59’ 59’
6-9-2011 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Galles Galles Qual. Euro 2012 - Ingresso al 89’ 89’
26-5-2012 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
15-6-2012 Kiev Svezia Svezia 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Euro 2012 - 1º turno 1
19-6-2012 Donec'k Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Ucraina Ucraina Euro 2012 - 1º turno - Ingresso al 82’ 82’
24-6-2012 Kiev Inghilterra Inghilterra 0 – 0 dts
(2 – 4 dtr)
Italia Italia Euro 2012 - Quarti di finale - Ingresso al 60’ 60’
15-8-2012 Berna Italia Italia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 46’ 46’
12-10-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 San Marino San Marino Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 73’ 73’
Totale Presenze 9 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Newcastle: 2009-2010
Liverpool: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Schianchi, Carroll-Ibra, la forza di essere centravanti, in La Gazzetta dello Sport, 16 giugno 2012.
  2. ^ a b Luigi Garlando, Gli azzurri dominano gli inglesi, in La Gazzetta dello Sport, 25 giugno 2012.
  3. ^ (EN) Sam Inkersole, A breakdown of the injuries suffered by Andy Carroll during his time at West Ham, su football.london, 20 aprile 2017.
  4. ^ Pistole, funerali della nonna, gatti, viti sbagliate: la pazza Premier di Andy Carroll, su gazzetta.it, 21 dicembre 2019.
  5. ^ Classifiche: i dieci trasferimenti più costosi della storia, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 12 maggio 2014.
  6. ^ Liverpool, Carroll avrà il numero 9: "È una grande sensazione" calcionews24.com
  7. ^ Torres-Carroll, mercato folle Quei milioni in faccia alla crisi, La Gazzetta dello Sport.
  8. ^ (EN) LFC confirm Carroll loan, su liverpoolfc.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2012).
  9. ^ (EN) Tottenham 3-1 West Ham, in BBC Sport, 25 novembre 2012.
  10. ^ Ufficiale: West Ham, firma Carroll, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 12 maggio 2014.
  11. ^ (EN) Carroll scores hat-trick as West Ham and Arsenal share six, su Eurosport, 9 aprile 2016. URL consultato il 9 luglio 2020.
  12. ^ (EN) Magpies complete Carroll signing, su nufc.co.uk, 8 agosto 2019.
  13. ^ (EN) Manquillo and Carroll agree contract extensions, su nufc.co.uk, 25 giugno 2019. URL consultato il 9 luglio 2020.
  14. ^ (EN) Dominic Fifield, Joey Barton says Fabio Capello must pick Andy Carroll for England, su theguardian.com, 8 novembre 2010.
  15. ^ Paolo Avanti, Inghilterra: largo ai giovani contro la Francia, su inthebox.gazzetta.it, 16 novembre 2010.
  16. ^ Alessandro Grandesso, Colpaccio Francia, Capello k.o., su gazzetta.it, 17 novembre 2010.
  17. ^ Stefano Boldrini, Ecco la nuova Inghilterra di Hodgson, in La Gazzetta dello Sport, 26 maggio 2012.
  18. ^ (EN) Hodgson: No concerns over Carroll, su eurosport.com, 17 maggio 2013.
  19. ^ a b Nei turni preliminari

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]