Andrew Talansky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrew Talansky
A Talansky.jpg
Andrew Talansky nel 2013
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175[1] cm
Peso 63[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Cannondale
Carriera
Squadre di club
2008 Toshiba
2009 Amore & Vita
2010 California Giant
2010 Garmin (stagista)
2011-2014 Garmin
2015-2016 Cannondale
2016- Cannondale
Nazionale
2011- Stati Uniti Stati Uniti
Statistiche aggiornate al gennaio 2016

Andrew Talansky (Miami, 23 novembre 1988) è un ciclista su strada statunitense che corre per il team Cannondale-Drapac. Ha caratteristiche di scalatore[1], è soprannominato pit bull ed è professionista dal 2011.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista nel 2011 con il Team Garmin-Cervélo, alla prima stagione da pro si aggiudica la classifica giovani al Tour de Romandie, grazie al nono posto nella classifica finale. L'anno dopo si ripete nella corsa romanda, piazzandosi secondo in graduatoria generale, 12" dietro a Bradley Wiggins, e risultando nuovamente il miglior giovane; perde per un solo secondo la cronoscalata finale a Crans-Montana finendo alle spalle dell'inglese. Sempre nel 2012 ottiene la vittoria di una tappa e della classifica generale del Tour de l'Ain e il settimo posto finale alla Vuelta a España.

Nel 2013 conquista il successo nella terza tappa della Parigi-Nizza e veste per due giorni la maglia di leader: al termine della corsa si piazza secondo alle spalle di Richie Porte. Nel prosieguo di stagione ottiene un terzo posto di tappa al Critérium du Dauphiné e un terzo posto nella frazione di Lione al seguente Tour de France, concludendo al 10° posto della graduatoria generale di quest'ultima gara.

Nella primavera del 2014, sempre in maglia Garmin, si classifica settimo alla Volta Ciclista a Catalunya. In giugno ottiene il più importante successo in carriera, aggiudicandosi la classifica generale del Critérium du Dauphiné, breve corsa a tappe francese inserita nel calendario World Tour. In chiusura di stagione torna quindi alla Vuelta a España ma conclude solo 51º.

Nel 2016 decide di saltare il Tour de France per puntare alla classifica della Vuelta a España: si dimostra un ottimo regolarista, sempre a ridosso dei migliori, e conclude al 5° posto a 7'43" da Nairo Quintana.

Nel 2017 vince la tappa più impegnativa del Tour of California, la quinta, con arrivo in salita al Mount Baldy, battendo in volata Rafal Majka.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati statunitensi, Prova a cronometro Under-23
1ª tappa Joe Martin Stage Race (cronometro)
2ª tappa Volta a Tarragona (Alcanar > Salou)
2ª tappa Tour des Pays de Savoie (Aosta > La Thuile)
4ª tappa Tour de l'Ain (Nantua > Septmoncel)
Classifica generale Tour de l'Ain
3ª tappa Paris-Nice (Châtel-Guyon > Brioude)
Classifica generale Critérium du Dauphiné
Campionati statunitensi, Prova a cronometro
6ª tappa Tour of Utah (Salt Lake City > Snowbird)
5ª tappa Tour of California (Ontario > Mount Baldy)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica giovani Tour de Romandie
Classifica giovani Tour de Romandie
Classifica giovani Paris-Nice

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: 10º
2015: 11º
2011: 79º
2012: 7º
2014: 51º
2016: 5º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Melbourne 2010 - Cronometro Under-23: 15º
Melbourne 2010 - In linea Under-23: ritirato
Copenaghen 2011 - Cronometro Elite: 16º
Copenaghen 2011 - In linea Elite: ritirato
Limburgo 2012 - Cronosquadre: 10º
Limburgo 2012 - In linea Elite: 43º
Toscana 2013 - Cronosquadre: 8º
Toscana 2013 - Cronometro Elite: 46º
Toscana 2013 - In linea Elite: ritirato
Ponferrada 2014 - Cronosquadre: 10º
Ponferrada 2014 - Cronometro Elite: 15º
Ponferrada 2014 - In linea Elite: ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Andrew Talansky, slipstreamsports.com. URL consultato il 16 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]