Andrew Sean Greer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrew Sean Greer

Andrew Sean Greer (Washington, 5 novembre 1970) è uno scrittore statunitense, vincitore del Premio Pulitzer per la narrativa nel 2018 con il romanzo Less[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Washington nel 1970[2], figlio di due scienziati, ha studiato scrittura all'Università Brown e dopo la laurea ha abitato a New York dove ha svolto svariati mestieri quali l'autista, il maître e l'autore televisivo[3].

Completati gli studi all'Università del Montana, si è trasferito a San Francisco è ha iniziato a pubblicare racconti in riviste prima di esordire nel 2000 con la raccolta di short-stories How It Was for Me[4].

In seguito ha pubblicato un'altra raccolta di racconti, La ballata di Pearlie Cook, e alcuni romanzi di successo fra cui La storia di un matrimonio e Le confessioni di Max Tivoli vincendo il Premio Bottari Lattes Grinzane e il Premio Fernanda Pivano nel 2014[5].

Nel 2017 pubblica il romanzo Less, che gli vale il Premio Pulitzer 2018 per la narrativa. Vive tra gli Stati Uniti e l'Italia[6].

Greer è dichiaratamente gay.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Rotelli, Il Premio Pulitzer Andrew Sean Greer: Adesso sono anche io tra i grandi, su corriere.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
  2. ^ Il Pulitzer per la narrativa a Andrew Sean Greer: in "Less" un rocambolesco giro del mondo, su ilgazzettino.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
  3. ^ Biografia dello scrittore sul sito festivaldelleletterature.it
  4. ^ (EN) Andrew Sean Greer Biography, su bookbrowse.com. URL consultato il 18 aprile 2018.
  5. ^ Enrico Rotelli, Intervista, su klatmagazine.com. URL consultato il 17 aprile 2018.
  6. ^ (EN) Rosa Cartagena, Rockville Native Andrew Sean Greer On The Local Origins of His Pulitzer Prize-Winning Novel, su Washingtonian, 1º giugno 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  7. ^ (EN) 'Self-flagellation feels great... I guess it's my kink' – Andrew Sean Greer is taking his Pulitzer with a pinch of humility, su independent. URL consultato il 12 maggio 2020.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27318205 · ISNI (EN0000 0001 1611 4326 · SBN IT\ICCU\UBOV\920792 · LCCN (ENn99257436 · GND (DE126350817 · BNF (FRcb14614270n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n99257436