Andremo tutti in paradiso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andremo tutti in paradiso
Titolo originaleNous irons tous au paradis
Paese di produzioneFrancia
Anno1977
Durata110 min
Generecommedia
RegiaYves Robert
SceneggiaturaYves Robert e Jean-Loup Dabadie
FotografiaRené Mathelin
MontaggioPierre Gillette
MusicheVladimir Cosma
ScenografiaJean-Pierre Kohut-Svelko
Interpreti e personaggi

Andremo tutti in paradiso è un film del 1977 diretto da Yves Robert.

È il seguito di Certi piccolissimi peccati (1976).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver scoperto per caso una foto in cui la moglie Marthe (Danièle Delorme) abbraccia uno sconosciuto con addosso una camicia a quadri, Étienne Dorsay (Jean Rochefort) è in preda al demone della gelosia e pensa a numerosi stratagemmi per scoprire l'identità dell'amante.

Nel frattempo, Étienne e i suoi amici acquistano una casa in campagna provvista di campo da tennis e venduta a un prezzo molto basso... che si scopre essere alla fine della pista di un enorme aeroporto (la casa è stata comprata nel corso di uno sciopero e il primo risveglio dei nuovi proprietari è agitato e rumoroso).

Si segue quindi il percorso evolutivo dei personaggi in relazione al primo film.

Simon (Guy Bedos) vede morire sua madre e ne prova un immenso dolore, nonostante l'inferno in cui la donna lo faceva vivere. Daniel (Claude Brasseur), sebbene sia omosessuale, deve sposarsi con la sua più matura fidanzata che però cambia idea all'ultimo momento. Bouly (Victor Lanoux), il seduttore, si sente perduto di fronte alla nuova compagna e ai principi dell'« amore libero ». Quanto a Étienne, alla fine scopre che la foto della moglie con un altro uomo era solo la prova di un gruppo teatrale amatoriale. Tuttavia l'uomo ignora, al contrario dei suoi amici, che sua moglie ha veramente un amante...

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema