Andrej Andreevič Voznesenskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Voznesenskij dal 2008

Andrej Andreevič Voznesenskij (in russo: Андрей Андреевич Вознесенский?; Mosca, 12 maggio 1933Mosca, 1º giugno 2010) è stato un poeta russo.

Laureato in architettura, scoprì, alla fine degli anni cinquanta del ventesimo secolo, la sua passione per la poesia. Fin dal 1958 si fece interprete, attraverso i suoi versi, del disagio e delle passioni delle giovani generazioni, sia nella ricerca di ideali da vivere, sia nella forma linguistica più appropriata e più moderna nell'esporli.

Dal 1958 cominciò, insieme ad Evgenij Evtušenko, a pubblicare poesie che ebbero riconoscimenti anche da Pasternak.

Nel 1978 fu insignito del Premio Lenin. È stato più volte in Italia, in particolare nel fiorentino cui ha anche dedicato una poesia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Mosaici, raccolta di poesie del 1960;
  • Parabola, raccolta di poesie del 1961;
  • Gli artigiani, poema;
  • La pera irregolare, liriche del 1962;
  • Antimondi, raccolta del 1963;
  • Scrivo come amo, raccolta di poesie;
  • L'ombra del suono, raccolta del 1970;
  • Sguardo: poesie e poemi, poesie del 1972;
  • Il cuore di Achille;
  • Giunone è il pavone, commedia del 1981.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Feltrinelli, Senior Service, Milano, Feltrinelli, 2007 [1999], pp. 240–243.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN112228766 · ISNI (EN0000 0001 2148 0451 · LCCN (ENn50082201 · GND (DE118805770 · BNF (FRcb131791599 (data) · NLA (EN36538143