Andreas Rett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andreas Rett

Andreas Rett (Fürth, 2 gennaio 1924Vienna, 25 aprile 1997) è stato un neurologo austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In anni giovanili è stato un membro del partito nazista.[1][2][3][4][5]

Nel 1949 si è laureato in medicina presso l'Università di Innsbruck e ha lavorato come medico a Innsbruck, Vienna e Zurigo. Nel 1963 ha dato vita a un laboratorio protetto in cui giovani con problemi neurologici potevano lavorare. Nel 1966 ha pubblicato la prima descrizione della Sindrome di Rett.[6]

Rett ha ricevuto numerosi riconoscimenti, ma è anche noto per aver applicato misure di sterilizzazione forzata alle proprie pazienti con handicap mentale.[1][2][3][4][5]

Andreas Rett andò a scuola a Innsbruck e iniziò i suoi studi medici all'università di quella città. I suoi studi furono interrotti dalla guerra, quando prestò servizio nella marina tedesca, e proseguì a Innsbruck nel 1945. Dopo le qualifiche nel 1949 si specializzò in pediatria, e nel 1955 fu nominato capo della struttura per bambini mentalmente ritardati in una casa per l'anziano di Lainz. La sua carriera accademica inizia nel 1967, quando è stato nominato docente di neurologia e pediatria presso l'Università di Vienna, nel 1973 è stato promosso al grado di professore associato. Dal 1967 è anche a capo dell'Istituto di ricerca Ludwig Boltzmann in Brain Disordered Children.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN35288254 · ISNI (EN0000 0001 0887 4165 · LCCN (ENn83193621 · GND (DE120491583