Andrea Sironi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Andrea Sironi (Milano, 13 maggio 1964) è un accademico italiano, presidente della Borsa Italiana. È stato rettore dell'Università Bocconi dal 2012 al 2016.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sposato e padre di tre figli, Pietro, Enrico e Matteo, da ottobre 2012 a giugno 2016 Andrea Sironi è stato rettore dell'Università commerciale Luigi Bocconi[1], dove si è laureato e dove è professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari; è succeduto a Guido Tabellini ed è il secondo più giovane rettore di questo ateneo dopo Mario Monti. All'Università Bocconi Sironi ha ricoperto l'incarico di prorettore all'Internazionalizzazione fino al novembre 2008. In passato è stato Dean della Graduate School, direttore della Divisione Ricerche Claudio Dematté della SDA Bocconi e direttore del Master in Risk Management (Marisk).

Andrea Sironi è stato visiting scholar presso la Research and Statistics Division del Federal Reserve Board of Governors a Washington e presso il Salomon Brothers Center della Stern School of Business (New York University). È stato analista finanziario presso The Chase Manhattan Bank di Londra, consulente e membro del consiglio di amministrazione di Banco Popolare, Seas Getters, Cogentech e di altre istituzioni finanziarie nazionali e internazionali. Nell'aprile 2012 viene nominato vicepresidente di Banca Aletti, controllata del gruppo Banco Popolare. Dal novembre 2014 viene nominato Presidente del CEMS, la Global Alliance in Management Education, per il biennio 2015-16. Il 29 ottobre 2015 viene nominato presidente della Borsa Italiana; è entrato in carica il 1º gennaio 2016[2]. Dal 1 ottobre 2016 entra a far parte del consiglio di amministrazione del London Stock Exchange Group. Il 12 aprile 2018 viene nominato membro del consiglio di amministrazione di Unicredit S.p.a.

Il professor Sironi svolge attività di ricerca sui seguenti temi: gestione dei rischi finanziari, regolamentazione e vigilanza internazionale delle istituzioni finanziarie. Ha pubblicato numerosi libri e articoli su questi temi, sia a livello nazionale sia internazionale.

Il prof. Gianmario Verona gli è succeduto nella posizione di rettore dell'Università Bocconi il 1º novembre 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85295680 · ISNI (EN0000 0000 5872 0802 · GND (DE171883829