Andrea Pellegrino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Pellegrino
Camera cafe andrea.png
In primo piano da sinistra: Luca, Andrea, Paolo; in secondo piano a destra: Silvano.
UniversoCamera Café
Lingua orig.Italiano
SoprannomeScimmione pelato[1]
1ª app. inPrima stagione
Interpretato daPaolo Bufalino
SessoMaschio
ProfessioneAutista

Andrea Pellegrino è un personaggio della sitcom Camera Café; ha 32 anni, ed è l'autista del presidente, nonché "picchiatore aziendale", spesso in azione con la complicità di De Marinis. È interpretato da Paolo Bufalino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Completamente calvo, al colloquio per l'assunzione in azienda si è presentato con un parrucchino[2][3]. Intrattiene da lungo tempo una relazione segreta con la moglie del presidente (la quale è spesso oggetto di pettegolezzi in azienda) e nel corso degli anni ha anche avuto qualche breve flirt con Gaia[4] e Alex[5].

Caratterizzato dall'avere un pessimo carattere, è solito pestare violentemente chiunque faccia dell'ironia sulla sua persona, o che semplicemente dica o faccia qualcosa che lui non gradisce. Di contro, in alcune occasioni ha invece dimostrato di avere anche un piccolo lato più umano[6][7][8][9]. Pratica inoltre il pugilato: a riprova della sua ferocia, tutti i suoi avversari sono stati sconfitti per knock-out e poi invariabilmente ricoverati.[10][11]

Quasi tutti in azienda provano un vero e proprio terrore nei suoi confronti e lo trattano con un innaturale gentilezza e servilismo; gli unici tre a non esserne intimoriti sono il direttore De Marinis e il dottor Geller, per ovvie ragioni di gerarchia, e la schizofenica guardia di sicurezza Vittorio.[12] Sebbene molti dipendenti siano stati malmenati da lui, questi ultimi chiedono spesso il suo intervento per vendicarsi dei torti subiti da parte di altri colleghi (in particolare De Marinis e Ilaria sono coloro che si servono più spesso di lui).

Porta spesso con sé una mazza da baseball e possiede un pitbull di nome Pietà, vincitore di numerosi combattimenti clandestini fra cani (il nome Pietà è stato scelto in quanto è la parola che la gente solitamente grida quando lo incontra); il primo Pietà è poi morto, ma è stato subito rimpiazzato da un cane omonimo, di eguale ferocia. Un'altra sua caratteristica è che il suo arrivo è preannunciato sempre dallo scricchiolio delle sue scarpe, sia quando va alla macchinetta sia quando passa in corridoio.

Andrea ha una nonna che, nonostante all'apparenza dia l'impressione di essere una dolce e simpatica signora, in realtà si dimostra perfida e cattiva quanto il nipote, se non peggio (in una occasione, venuta in azienda, ha addirittura dato dei purganti per cavalli a Luca e Paolo facendo loro credere fossero caramelle), tanto che lo stesso Andrea, in confronto a lei, si reputa «buono»[13].

In alcune rare occasioni Andrea le ha anche prese: in un'occasione venne picchiato da alcuni "amici" di Ilaria, dopo che le aveva dato della «vecchia»; Andrea riuscì a spiegarsi l'accaduto solo pensando che essi fossero degli attivisti anti-fumo, i quali hanno scelto lui come bersaglio perché stava comprando delle sigarette su richiesta di Ilaria, la quale in seguito smentì indirettamente dicendo a Luca che lei non aveva mai fumato in vita sua[14]; invece, durante una festa di Halloween è stato scambiato da Luca per Silvano e picchiato ferocemente, a causa di un costume da lupo indossato poco prima dallo stesso Silvano[15]. Per assurdo, sono state svariate le volte in cui le ha prese da Silvano: in un'occasione Andrea gli ha chiesto di sbatterlo violentemente contro la macchinetta, poiché si riteneva responsabile della morte del primo Pietà, soppresso perché troppo violento; un'altra volta Silvano lo sbatte violentemente contro la macchinetta perché, per ordine del direttore, gli aveva sottratto un libro per non farlo distrarre mentre lui faceva la guardia a un prezioso vaso[16]; mentre un'altra volta ancora Silvano gli ha fatto male vincendo a braccio di ferro contro di lui, ma solo perché Andrea era intossicato a causa della vernice troppo economica fatta acquistare da De Marinis per tinteggiare la sala mensa; infine, ancora Silvano, pensando che stessero per uscire dall'ascensore dei dipendenti della Digitex con i quali Luca e Paolo avevano litigato, gli ha sbattuto in faccia un boccione dell'acqua[17].

Durante la fusione il vecchio presidente – nominato dal consiglio di amministrazione "presidente onorario" – è stato in pratica messo alla porta, mentre il nuovo presidente si sposta soltanto in elicottero: Andrea, così, non è più l'autista personale del presidente ma è diventato l'autista di tutta l'azienda. Seppure le sue azioni burbere e violente continuino anche con la fusione nonché con la successiva acquisizione cinese, per lungo tempo Andrea è rimasto tra i pochi dell'azienda a non essere stato segnato sul famigerato libretto rosso di Geller[18]. Con il passare degli anni, inoltre, pur mantenendo le sue rudi maniere, inizia a mostrare anche un lato più umano, soprattutto sul versante sentimentale[19][20].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Affibbiatogli da Luca, Paolo e Patti.
  2. ^ Camera Café: Il primo giorno di Andrea, 3.
  3. ^ Camera Café: Confraternita aziendale, 4.
  4. ^ Camera Café: La bella e la bestia, 2.
  5. ^ Camera Café: Corsa clandestina, 2.
  6. ^ Camera Café: Regressione, 1.
  7. ^ Camera Café: Tenerezza, 2.
  8. ^ Camera Café: La maestra di Andrea, 3.
  9. ^ Camera Café: Andrea poeta, 5.
  10. ^ Camera Café: Boxe, 1.
  11. ^ Camera Café: Incontro di boxe, 3.
  12. ^ Camera Café: Tra due fuochi, 3.
  13. ^ Camera Café: La nonna di Andrea, 4.
  14. ^ Camera Café: Elettroshock, 1.
  15. ^ Camera Café: Halloween, 1.
  16. ^ Camera Café: Tempo di leggere, 4.
  17. ^ Camera Café: Operazione anti-Digitex, 2.
  18. ^ Camera Café: Profilo Geller, 6.
  19. ^ Camera Café: All You Can Love, 6.
  20. ^ Camera Café: La sbandata di Paolo, 6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione