Andrea Kim Taegon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Andrea Kim Taegon
Korean priest-Andrew Kim Taegon-02.jpg
 
NascitaSolmoi, 21 agosto 1821
MorteSaenamteo, 16 settembre 1846
Venerato daChiesa cattolica
CanonizzazioneBasilica di San Pietro, 1984 da Papa Giovanni Paolo II
Ricorrenza16 settembre, 20 settembre

Andrea Kim Taegon (Solmoi, 21 agosto 1821Saenamteo, 16 settembre 1846) è stato un presbitero sudcoreano.

È stato proclamato santo da papa Giovanni Paolo II nel 1984 nella cattedrale di Seul ove riposano le sue spoglie. Con san Paolo Chong Hasang, il capofila dei 103 santi martiri coreani, riposano assieme gran parte di costoro. Fu il primo sacerdote coreano a essere martirizzato; fu infatti decapitato a Seul il 16 settembre 1846.

Il Martirologio romano fa memoria della passione di sant'Andrea Kim Taegon al 16 settembre; la memoria dei santi martiri coreani, di cui è capofila, è nel calendario romano generale al 20 settembre. In tale giornata si festeggiano in un'unica celebrazione anche i 103 martiri che testimoniarono con fermezza la loro fede cristiana.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN70352559 · ISNI (EN0000 0000 2559 3552 · LCCN (ENn85047605 · GND (DE118813234