Andrea Giocondi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Giocondi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 70 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Mezzofondo
Società Fiamme Gialle
Record
800 m 1'44"78 (1996)
1500 m 3'38"90 (1994)
Carriera
Nazionale
Italia Italia
Palmarès
Universiadi 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Andrea Giocondi (Tivoli, 17 gennaio 1969) è un ex mezzofondista italiano, medaglia d'argento nei 1500 metri piani alle Universiadi di Fukuoka 1995.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla medaglia alle Universiadi, il suo miglior risultato a livello internazionale è stato il 7º posto nella finale mondiale degli 800 metri piani di Göteborg 1995. Ha partecipato ai Giochi olimpici di Atlanta 1996, dove è stato eliminato in batteria negli 800 m piani.

Nel 2007 consegue la laurea in scienze motorie e diventa technical coah specializzato nell'allenamento di chi si avvicina alla corsa. Con Massimiliano "Max" Monaco (motivational coach), crea i progetti "6 più" e "6 in movimento", aiutando migliaia di persone a iniziare a correre o a camminare veloce.

Nel 2009 Giocondi diventa guida dell'atleta paralimpica Annalisa Minetti,[1] con la quale il 27 maggio 2012, durante il meeting Città di Gavardo (Brescia), stabilisce il nuovo record mondiale paralimpico nella classe T11 dei 1500 m piani con il tempo di 4'48"55, battendo il precedente primato che apparteneva alla ceca Miroslava Sedlackova, che alle Paralimpiadi di Pechino 2008 aveva corso in 4'53"78. Nello stesso anno, sempre come guida di Annalisa Minetti, conquista il bronzo ai Giochi paralimpici di Londra 2012 nei 1500 metri T11-T12.

Nel 2017 è stato responsabile tecnico[2] dei top atleti alla Maratona di Roma.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1995 Universiadi Giappone Fukuoka 1500 m piani Argento Argento 3'47"11

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ancona, Minetti: "Correre è la mia nuova sfida!", su fidal.it. URL consultato il 16 agosto 2020.
  2. ^ Maratona di Roma, su maratonadiroma.it. URL consultato il 5 settembre 2017.
  3. ^ (EN) Italian Championships, su gbrathletics.com. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  4. ^ a b (EN) Italian Indoor Championships, su gbrathletics.com. URL consultato il 25 febbraio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]