Andrea Ferrucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crocifissione e santi, 1493 circa, Victoria and Albert Museum

Andrea Ferrucci (Fiesole, 1465Firenze, 1526) è stato uno scultore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Detto anche Andrea di Piero Ferruzzi oppure Andrea da Fiesole, appartenne ad una famiglia di scalpellini di Fiesole ed era il cugino di Francesco di Simone Ferrucci. Allievo di Michele Maini, operò a Firenze, ma anche a Napoli, dove soggiornò a varie riprese, lavorando per una ricca committenza di aristocratici legati alla corte vicereale[1]. Fu a Napoli nel 1487, nel 1505 e forse una terza volta verso il 1515[2], lasciando numerose opere il cui catalogo non è stato ancora completamente accertato, con numerose recenti attribuzioni[3]. A Napoli sposò la figlia di Antonio di Giorgio Marchesi architetto et ingegnere militare della corte napoletana[4]. Tra il 1512 ed il 1526 fu capomastro del Duomo di Firenze.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Busto di Marsilio Ficino nella cattedrale fiorentina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ R. Naldi, Andrea Ferrucci, marmi gentili tra Firenze e Napoli, 2002
  2. ^ Francesco Abbate, Storia dell'arte nell'Italia meridionale, vol.3, 2001
  3. ^ R. Naldi, Op. cit., 2002
  4. ^ Francesco Abbate, Op. cit., 2001

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 77247202

scultura Portale Scultura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scultura