Andrea Benetti (artista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Benetti con Vittorio Sgarbi all'inaugurazione della mostra “Portraits d'artistes”

Andrea Benetti (Bologna, 15 gennaio 1964) è un artista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Andrea Benetti, pittore e disegnatore italiano, ha compiuto i propri studi a Bologna presso il Liceo Artistico Statale e l'Accademia di Belle Arti. Dal 2006 si è dedicato a tempo pieno alle arti visive ed ha ideato e stilato il Manifesto dell'Arte Neorupestre, che su invito del M.A.C.I.A. Museo d'Arte Contemporanea Italiana in America ha presentato successivamente alla 53ª Biennale di Venezia, nel padiglione "Natura e sogni", allestito presso l'Università Ca' Foscari (catalogo edito da Umberto Allemandi & C.[1]). Negli ultimi anni Andrea Benetti è stato invitato ed ha partecipato al Premio Michetti[2] ed ha collaborato a vario titolo con alcune università, tra cui l'Università del Salento,[3] l'Università di Bologna,[4] l'Università Roma Tre,[5][6] l'Università di Ferrara,[7] l'Università degli Studi di Bari Aldo Moro[8] e l'Università Johns Hopkins[9]. Grazie all'acquisizione delle sue opere in alcune Collezioni d'arte istituzionali, Andrea Benetti è stato ricevuto al Palazzo del Quirinale,[10] alla Camera dei Deputati[11] ed in Vaticano ha incontrato Papa Benedetto XVI[12] e Papa Francesco[13].

Roma, Palazzo del Quirinale, 9 marzo 2012 - Il momento della consegna dell'opera di Andrea Benetti al professor Louis Godart, per acquisizione nella Collezione d'Arte del Quirinale

L'arte Neorupestre[modifica | modifica wikitesto]

L'arte Neorupestre ideata da Andrea Benetti ed i principi su cui essa si fonda sono legati ad un simbolico ritorno alle origini dell'uomo. Egli nel Manifesto dell'Arte Neorupestre[14] spiega in questo modo il perché dell'esortazione ad un ritorno alle origini della società e, di conseguenza, anche dell'arte: “Noi dobbiamo ripartire dagli albori dell'uomo e dall'arte primigenia, per costruire un nuovo mondo, in cui il rispetto per la natura e per la dignità umana siano finalmente al centro del volere dell'uomo”. Da qui il motivo per cui l'arte Neorupestre di Andrea Benetti si ispira alla Preistoria, rendendo omaggio alla pittura rupestre in tutte le sue forme e derivazioni, compreso l'astrattismo, già inventato dall'uomo preistorico e presente nelle pitture delle caverne. Dice, infatti, Benetti nel Manifesto: “Nelle grotte della preistoria, ove gli artisti rupestri tracciavano i propri segni e spargevano i colori, era già stato inventato tutto; le opere figurative, astratte, simboliste, concettuali... Le future strade dell'arte pittorica erano già delineate nel complesso; nulla mancava all'appello”. Proprio per questo legame con la pittura Rupestre, Andrea Benetti ha realizzato alcuni progetti artistici, coinvolgendo docenti universitari che insegnano Archeologia della Preistoria e Paletnologia.

Lo stilema pittorico[modifica | modifica wikitesto]

New York, Palazzo di Vetro, 18 novembre 2010 - Il momento della consegna dell'opera di Andrea Benetti al Segretario Generale delle Nazioni Unite, S. E. Ban Kii-moon

Le opere pittoriche di Andrea Benetti sono il frutto di una tecnica che egli ha ideato. Si tratta di bassorilievi (di pochi millimetri) realizzati col fondo gesso sulla tela. Successivamente sono "anticati" con pigmenti e sostanze naturali, quali caffè, cacao, curcuma, hennè, ossidi, pepe rosso, curry, ecc. Una volta asciutti sono “ripuliti” dall'eccesso di sostanze sedimentate sulle sporgenze, per ridare tridimensionalità al bassorilievo. Ricoperti talvolta da un sottilissimo strato di resina a base vinilica, la fase conclusiva della creazione avviene tramite la colorazione di alcune parti dell'opera coi colori ad olio. L'irregolarità delle sporgenze sulla tela vogliono emulare simbolicamente la tridimensionalità della superficie rocciosa, mentre l'uso di pigmenti e colorazioni naturali, tendenti all'ocra ed al marrone, deriva dalla volontà di avvicinare il colore di fondo dell'opera alle varie tipologie di roccia presenti in natura. L'importanza della tecnica sul significato delle opere di Benetti è spiegato bene dalla professoressa Silvia Grandi del Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna, che trae spunto da Marshall McLuhan: "La tecnica assunta non è mai neutra e indifferente, al contrario essa impone un peso decisivo, condiziona il contenuto, il “che cosa” si vuole esprimere. Il detto fatidico di Marshall McLuhan “il medium è il messaggio” trova una prova eloquente nelle pitture di Andrea Benetti." (Tratto da "Colori e suoni delle Origini", pag. 12, A. Benetti e S. Grandi, 2013, edizioni qudulibri)[15].

Castellana Grotte, Caverna "La Grave", 9 settembre 2011 - L'inaugurazione della mostra di Andrea Benetti allestita all'interno delle grotte

Le principali mostre[modifica | modifica wikitesto]

Museo delle Genti d'Abruzzo, Pescara[16] - Johns Hopkins University, Bologna[17] - Castello Sforzesco, MINT, Milano - Royal Carlton Hotel, Bologna - Palazzo Brancaccio, Roma - Palazzo Dogana, Foggia - Fondazione Mantovani, Milano - Palazzo Malvezzi, Bologna[18] - Premio Michetti, Museo Michetti, Francavilla al Mare (CH)[19] - Palazzo Taverna, Roma[20] - Tedofra Art Gallery, Bologna[21] - Grand Hotel Baglioni, Bologna[22] - Grotte di Castellana, Castellana Grotte[23] - Pinacoteca Civica A. Modigliani, Follonica (GR)[24] - Galleria Civica d'Arte Contemporanea, Siracusa[25] - Palazzo Taverna, Roma[26] - Palazzo Pepoli Campogrande, Bologna[27] - Palazzo d'Accursio, Bologna[28][29] - Palazzo Merati d'Audiffret de Greoux, Venezia[30] - Università di Bari, Ex Palazzo delle Poste, Bari[31] - Palazzo dei Capitani del Popolo, Ascoli Piceno[32] - Ex Chiesa di S. Maria degli Angeli, Ex Ospedale degli Innocenti, Bologna[33] - Camera dei Deputati, Complesso di Vicolo Valdina, Roma[34] - Castello di Lecce (Carlo V), Lecce[35] - Ex Chiesa delle Putte, Ex Ospedale degli Innocenti, Bologna[36].

Musei e collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Musei e Collezioni d'Arte che hanno acquisito le opere di Andrea Benetti

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • K. H. Keller, G. Rossi, R. Sabatelli: Andrea Benetti e Lanfranco Di Rico - September 2001, Johns Hopkins University, Bologna, 2008[51]
  • Autori vari: Arte e cultura - Un ponte tra Italia e Costa Rica, I.I.L.A., San Josè, 2008
  • Andrea Benetti: La pittura Neorupestre, Bologna, 2009[52]
  • Autori vari: Natura e sogni - Catalogo del Padiglione della 53. Biennale di Venezia, Umberto Allemandi & C., Venezia, 2009
    La foto ritrae il professor Marco Peresani, la professoressa Silvia Grandi, Andrea Benetti, l'on. Andrea De Maria, l'on. Paolo Fontanelli all'inaugurazione della mostra di Benetti intitolata "VR60768 - anthropomorphic figure", allestita alla Camera dei Deputati.
  • Autori vari: Esplorazione inconsueta all'interno della velocità, Bologna, 2009[53]
  • Andrea Benetti, Gregorio Rossi: Il Manifesto dell'Arte Neorupestre, Umberto Allemandi & C., Venezia, 2009[54]
  • Carlo Fabrizio Carli: Diorama Italiano - 61° Premio Michetti, Vallecchi, Francavilla a Mare, 2010
  • C. Parisot, P. Pensosi: Portraits d'Artistes, Edizioni Casa Modigliani, Roma, 2010[55]
  • Francesco Elisei: Andrea Benetti - Anfratti della pittura Neorupestre, Tedofra, Bologna, 2011
  • Simona Gavioli: Andrea Benetti - B. P. Before Present, Media Brain, Bologna, 2009[56]
  • Autori vari: Andrea Benetti - La pittura Neorupestre, Comune di Castellana Grotte, Castellana Grotte, 2011[57]
  • Autori vari: Alle origini della pittura, Media Brain, Bologna, 2011[58]
  • D. Iacuaniello, C. Parisot, G. Rossi: M173 - Tracce apocrife, Istituto Europeo Pegaso, Roma, 2012[59]
  • S. Collina, G. Rossi, D. Scarfì: Il simbolismo nella pittura Neorupestre, Mediabrain, Siracusa, 2012[60]
  • Andrea Benetti, Silvia Grandi: Colori e suoni delle origini, Qudulibri, Bologna, 2013[61]
  • Andrea Benetti, Stefano Papetti: Dalla roccia alla tela - Il travertino nella pittura Neorupestre, Qudulibri, Ascoli P., 2014[62]
  • A. Benetti, S. Cassano, D. Coppola, A. F. Uricchio: Colori e suoni delle Origini, Qudulibri, Bari, 2014[63]
  • Andrea Benetti, Silvia Grandi: Il colore della luce, Qudulibri, Bologna, 2014[64]
  • A. Benetti, S. Grandi, M. Peresani, M. Romandini, G. Virelli: VR60768 - anthropomorphic figure, Qudulibri, Roma, 2015[65]
  • Andrea Benetti, Toti Carpentieri: Astrattismo delle origini, Qudulibri, Lecce, 2015[66]
  • Autori vari: Arte Neorupestre, Qudulibri, Bologna, 2015[67]
  • Andrea Benetti, Fiorenzo Facchini, Fernando Lanzi, Gioia Lanzi: Signum Crucis, Qudulibri, Bologna, 2016[68]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il catalogo del Manifesto dell'Arte Neorupestre edito da Umberto Allemandi & C. (ISBN 978-88-422-1781-7
  2. ^ Articolo di Repubblica sulla partecipazione di Andrea Benetti alla LXI edizione del Premio Michetti"
  3. ^ Video del Seminario sull'Arte Neorupestre tenuto all'Università del Salento
  4. ^ La pagina del DAR Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna
  5. ^ L'annuncio del seminario / incontro del prof. Gianfranco Bartalotta con Andrea Benetti sul sito dell'Università Roma Tre
  6. ^ Video del Seminario all'Università "Roma Tre" tenuto da Andrea Benetti su invito del professor Gianfranco Bartalotta
  7. ^ La pagina sul sito dell'unife che promuove la mostra promossa dall'Università di Ferrara
  8. ^ La pagina sul sito dell'uniba che promuove il seminario e la mostra promosse e realizzate all'Università di Bari
  9. ^ La Repubblica dell'11 settembre 2008
  10. ^ Video dell'incontro al Quirinale per l'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nella Collezione d'Arte del Quirinale
  11. ^ Video dell'incontro alla Camera dei Deputati per l'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nella Collezione d'Arte della Camera
  12. ^ Video dell'incontro con Papa Benedetto XVI per l'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nella Collezione del Vaticano
  13. ^ L'incontro di Andrea Benetti con Papa Francesco
  14. ^ Il testo integrale del Manifesto dell'Arte Neorupestre
  15. ^ Il catalogo sul sito dell'editore qudulibri
  16. ^ Video della mostra "11 settembre 2001 - Il Ricordo" allestita nel Museo delle Genti di Pescara
  17. ^ Video della mostra "11 settembre 2001 - Il Ricordo" allestita alla Johns Hopkins University
  18. ^ Video della mostra "La pittura come emozione” allestita a Palazzo Malvezzi a Bologna
  19. ^ Articolo di Repubblica sulla partecipazione di Benetti al Premio Michetti
  20. ^ Video della mostra "Portraits d'artistes” allestita a Palazzo Taverna a Roma
  21. ^ Video girato alla mostra "L'Arte Neorupestre” allestita a Bologna alla Tedofra Art Gallery
  22. ^ Articolo di Repubblica sulla mostra “B. P. Before preset” all'Hotel Baglioni a Bologna
  23. ^ Articolo di Repubblica sulla mostra “La pittura Neorupestre” allestita all'interno delle grotte di Castellana
  24. ^ L'annuncio della mostra “I contemporanei a Follonica” sul sito dei Musei della Maremma
  25. ^ Articolo di Siracusa News sulla mostra “Il simbolismo nell'arte Neorupestre” allestita alla Galleria d'Arte Contemporanea di Siracusa
  26. ^ Video della mostra "Tracce apocrife” allestita a Roma a Palazzo Taverna
  27. ^ La mostra “Cro-Magnon – Tracce apocrife” allestita a Bologna a Palazzo Pepoli-Campogrande
  28. ^ Articolo di Repubblica sulla mostra “Colori e suoni delle Origini” allestita a Palazzo D'Accursio (Sala Eercole) a Bologna
  29. ^ Articolo su UniBo Magazine sulla mostra “Colori e suoni delle Origini” allestita a Palazzo D'Accursio (Sala Eercole) a Bologna
  30. ^ Articolo su Tre Venezie sulla mostra “Symphonie de couleurs II” allestita a Palazzo Merati a Venezia
  31. ^ Comunicato stampa sul sito dell'università di Bari della mostra di Andrea Benetti
  32. ^ Comunicato stampa della mostra di Andrea Benetti “Dalla roccia alla tela” sul sito del Comune di Ascoli Piceno
  33. ^ Comunicato stampa della mostra di Andrea Benetti “Il colore della luce” sul sito dell'AMACI
  34. ^ Comunicato stampa della mostra di Andrea Benetti “VR60768 anthropomorphic figure” sul sito della Camera dei Deputati
  35. ^ Articolo di Repubblica sulla mostra “Astrattismo delle Origini” allestita al Castello Carlo V a Lecce
  36. ^ Articolo dell'Avvenire sulla mostra “Signum Crucis” di Andrea Benetti
  37. ^ Video dell'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nella Collezione d'Arte del Quirinale
  38. ^ Video dell'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nelle Collezioni d'Arte del Vaticano
  39. ^ Video dell'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nella Collezione d'Arte dell'O.N.U.
  40. ^ Video dell'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti nella Collezione d'Arte della Camera dei Deputati
  41. ^ L'opera di Andrea Benetti nel sito della Collezione del Mambo - Museo d'arte moderna di Bologna
  42. ^ L'opera di Andrea Benetti nel sito della Collezione del Museion - Museo d'arte moderna e contemporanea di Bolzano
  43. ^ Video di Andrea Benetti alla LXI edizione del Premio Michetti
  44. ^ L'opera di Andrea Benetti nella Collezione Rinaldi-Paladino
  45. ^ L'opera di Andrea Benetti nella Collezione permanente del M.A.C.I.A.
  46. ^ Video dell'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti avvenuta presso l'Ambasciata Argentina a Roma
  47. ^ La notizia della mostra e dell'acquisizione data da RTM News
  48. ^ Video della mostra di Andrea Benetti al Castello Carlo V di Lecce
  49. ^ La notizia della mostra e dell'acquisizione data da TG NORBA 24
  50. ^ Video della mostra e dell'acquisizione dell'opera di Andrea Benetti
  51. ^ La pubblicazione consultabile on line
  52. ^ La pubblicazione sul sito dell'Università di Bologna
  53. ^ La pubblicazione sul sito dell'Università di Bologna
  54. ^ La pubblicazione consultabile on line
  55. ^ La pubblicazione consultabile on line
  56. ^ La pubblicazione consultabile on line
  57. ^ La pubblicazione consultabile on line
  58. ^ La pubblicazione consultabile on line
  59. ^ La pubblicazione consultabile on line
  60. ^ La pubblicazione consultabile on line
  61. ^ La pubblicazione consultabile on line
  62. ^ La pubblicazione consultabile on line
  63. ^ La pubblicazione consultabile on line
  64. ^ La pubblicazione consultabile on line
  65. ^ La pubblicazione consultabile on line
  66. ^ La pubblicazione consultabile on line
  67. ^ La pubblicazione consultabile on line
  68. ^ La pubblicazione consultabile on line

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]