Andrea Bacci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Andrea Bacci (Sant'Elpidio a Mare, 1524Roma, 24 ottobre 1600[1]) è stato un filosofo, medico e scrittore italiano. Si autodefinì Andrea Baccius Philosophus, Medicus Elpidianus et Civis Romanus.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò a Matelica presso Gian Paolo Perriberti, a Siena ed infine a Roma protetto dall'elpidiense Modestino Cassini che era l'archiatra pontificio di papa Pio V. Laureatosi in medicina iniziò a svolgere l'attività a Serra San Quirico. Nel 1552 torna a Roma protetto dal cardinale Ascanio Colonna. Dopo avere scritto nel 1558 l'opera Del Tevere, della natura..., nel 1571 pubblica il De Thermis, un libro sulle acque, la loro storia e le qualità terapeutiche che venne accolto con entusiasmo dalla società scientifica papalina e fu oggetto di molte ristampe. Dopo aver ottenuto nel 1567 la cattedra di Botanica presso l'Università La Sapienza e nel 1576 l'iscrizione all'albo dei cittadini romani, nel 1586 Papa Sisto V lo nomina Archiatra pontificio. Le opere Delle acque albule di Tivoli, Delle acque acetose presso Roma e delle acque d'Anticoli; Delle acque della terra bergamasca, Tabula semplicim medicamentorum, De venenis et antidotis; Della gran bestia detta alce e delle sue proprietà e virtù, Delle dodici pietre preziose della loro forza ed uso, L'Alicorno precedono la stampa nel 1595 del monumentale trattato De naturali vinorum historia, un compendio in sette libri su tutti i vini conosciuti:

  • Libro I - Temi relativi alla vinificazione e conservazione dei vini.
  • Libro II - Consumo dei vini in rapporto alle condizioni di salute.
  • Libro III - Caratteristiche peculiari dei vini.
  • Libro IV - Uso dei vini nell'antichità classica.
  • Libro V - Vini delle varie parti d'Italia.
  • Libro VI - Vini importati a Roma.
  • Libro VII - Vini stranieri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DBI

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Andrea Bacci la figura le opere, Atti della giornata di studi tenutasi il 25 novembre 2000 a Sant'Elpidio a Mare.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51803617 · SBN: IT\ICCU\LO1V\131376 · ISNI: (EN0000 0001 2101 3239 · BNF: (FRcb12546698s (data)