Andrea Aghini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andrea Aghini
Aghini sanremo 89.jpg
Andrea Aghini e Sauro Farnocchia su Peugeot 405 al Rally di Sanremo del 1989 (in quell'anno valido come Rally d'Italia)
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Carriera
Carriera nel mondiale Rally
Esordio 1986 (Rally di Sanremo)
Scuderie Lancia, Toyota, Mitsubishi
Miglior risultato finale 7º (1992 e 1995)
Rally disputati 26
Rally vinti 1
Podi 5
Punti ottenuti 117
Palmarès
Campionato italiano 2 titoli assoluti
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Andrea Aghini (Livorno, 29 dicembre 1963) è un pilota di rally italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito nel 1984 nei rally. È uno dei più forti e vittoriosi piloti italiani degli ultimi 20 anni e uno dei migliori asfaltisti degli anni 1990, per quanto riguarda questa specialità.

Rimane sua l'ultima vittoria di un italiano su una vettura italiana all'interno di un rally del campionato mondiale, al Rally di Sanremo 1992 sulla Lancia Delta Integrale del Team Martini Racing. Riesce a imporsi sul suo compagno Kankkunen, dominando sulle tappe asfaltate liguri e difendendosi sui tratti sterrati della sua Toscana.

La stagione seguente può essere per lui la svolta, in quanto è designato per fare da compagno di squadra a Carlos Sainz in seno al Jolly Club alla guida sempre di una Delta integrale, ma nonostante sia spesso più veloce del suo blasonato compagno di team, alla fine del campionato raccoglierà pochi punti a causa dei numerosi ritiri per incidente.

Nel 1994 la Lancia esce definitivamente dal campionato mondiale rally e per lui si profila solo la possibilità di correre saltuariamente nel massimo campionato, alternandosi alla guida della Toyota Celica, della Corolla e della Mitsubishi Lancer-Carisma. Ritorna così a gareggiare nel campionato italiano rally, dove è stato campione di specialità due volte, nel 1998 e nel 1999, sempre su Corolla; in Italia nel corso degli anni guida anche la Subaru Impreza WRC, la Celica e la Peugeot 206 WRC.

Nel 2003, in seguito ad un grave incidente durante il Rally del Salento (dove conduceva in gara una Peugeot 206 S1600), perse la vita il suo copilota, Loris Roggia. Nel 2005 è tornato a correre con una Subaru Impreza del preparatore italiano Top Run, terminando quarto nella classifica finale del campionato italiano rally. Anche nel 2006 e nel 2007 ha continuato a correre per Subaru Italia nello stesso campionato. Nel 2008 lo si è visto al via del Trofeo Rally Terra e in alcune appuntamenti del CIR, sempre a bordo della Subaru Impreza STI.

L'8 marzo 2008, nel corso di una prova speciale al Rally del Ciocco, una donna scivola accidentalmente giù da un poggio strattonata dal suo cane. Nel mentre sopraggiunge la vettura di Aghini che nulla poteva fare per evitare la spettatrice, che muore sul colpo[1].

La sua partecipazione al Trofeo Terra si rivela sfortunata con due ritiri e il secondo posto al Rally dell'Adriatico; una svolta arriva al rally di Sardegna a Nuoro svoltosi il 21 e 22 giugno 2008: Andrea vince il rally insieme a Max Cerrai, ottenendo la prima vittoria della nuova Subaru Impreza Sti N14 in Italia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Aghini è andato cinque volte a podio in gare del campionato del mondo rally.[2]

Anno Rally Navigatore Vettura Pos.
1992 Italia Rally di Sanremo Italia Sauro Farnocchia Lancia Delta HF Integrale
Spagna Rally di Catalogna Italia Sauro Farnocchia Lancia Delta HF Integrale
1993 Portogallo Rally del Portogallo Italia Sauro Farnocchia Lancia Delta HF Integrale
1994 Francia Tour de Corse Italia Sauro Farnocchia Toyota Celica Turbo 4WD
1995 Francia Tour de Corse Italia Sauro Farnocchia Mitsubishi Lancer Evolution

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ansa, Rally Ciocco: spettatrice muore investita, su ansa.it. URL consultato l'8 marzo 2008.
  2. ^ Andrea Aghini, rallybase.nl. URL consultato il 14 novembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]