Andra Day

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andra Day
Andra Day - Basilica Block Party - Music - Minnesota (27631517113).jpg
Andra Day in concerto nel 2016
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereSoul
Rhythm and blues
Blues
Pop
Fusion
Disco
Periodo di attività musicale2012 – in attività
EtichettaWarner Bros., Buskin
Album pubblicati1
Studio1
Sito ufficiale

Andra Day, pseudonimo di Cassandra Monique Batie (Spokane, 30 dicembre 1984), è una cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1984 a Spokane (Washington), si è trasferita da piccola in California, nei pressi di San Diego, dove è cresciuta e ha iniziato a cantare, influenzata da Billie Holiday, Ella Fitzgerald e Dinah Washington.

Notata da Kai Millard, moglie di Stevie Wonder, viene messa in contatto con il produttore Adrian Gurvitz. Firma un contratto con Warner Bros. Records e comincia a registrare alcuni brani come cover o mashups.

Nell'agosto 2015 pubblica il suo primo album in studio Cheers to the Fall, prodotto da un team composto da Jenn Decilveo, Adrian Gurvitz, Rob Kleiner, Raphael Saadiq e Chris Seefried.

Il disco riceve la candidatura al Grammy Award al miglior album R&B nell'ambito dei Grammy Awards 2016. Inoltre il brano Rise Up viene candidato nella categoria "miglior interpretazione R&B".

Dall'agosto al settembre 2015 apre negli Stati Uniti i concerti di Lenny Kravitz.

Nel 2016 collabora con Jennifer Nettles per un brano presente nel suo disco natalizio To Celebrate Christmas. Nel 2017 collabora con Raekwon per Visiting Hour, presente nel suo settimo album in studio The Wild (album).

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 – Merry Christmas from Andra Day

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015 – Forever Mine
  • 2015 – Rise Up
  • 2015 – Someday at Christmas (feat. Stevie Wonder)
  • 2016 – Gold

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN393144647697144480710 · ISNI (EN0000 0004 5664 397X · LCCN (ENno2015127303 · GND (DE1097622932 · BNF (FRcb17059475b (data) · WorldCat Identities (ENno2015-127303