Andiamo a comandare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andiamo a comandare
Andiamo a comandare.png
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Fabio Rovazzi
Tipo album Singolo
Pubblicazione 28 febbraio 2016
Durata 2:47
Genere Electronic dance music
Musica demenziale
Etichetta Newtopia, Universal Music Group
Registrazione 2016
Formati Download digitale
Certificazioni
Dischi di platino Italia Italia (4)[1]
(vendite: 200 000+)
Fabio Rovazzi - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2016)

Andiamo a comandare è un singolo del cantante italiano Fabio Rovazzi, pubblicato il 28 febbraio 2016 dalla Newtopia e dalla Universal Music Group.[2]

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata scritta da Rovazzi stesso in collaborazione con Danti dei Two Fingerz, che si è occupato della metrica del testo, mentre Merk & Kremont e Sissa hanno curato la produzione musicale dai richiami tipicamente EDM.[3]

Il brano è uscito inizialmente sul canale YouTube dell'artista, accompagnato dal rispettivo videoclip,[4] diventando virale sui servizi di rete sociale. Nei mesi successivi, il brano è stato promosso come singolo in rotazione radiofonica e pubblicato nei siti di streaming, ottenendo un notevole successo che ha portato la canzone a ottenere quattro dischi di platino in Italia.[1]

Con questo brano, Fabio Rovazzi ha partecipato alla trasmissione musicale di Canale 5 Coca-Cola Summer Festival.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Andiamo a comandare – 2:47

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2016) Posizione
massima
Italia[5] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 4 novembre 2016.
  2. ^ Andiamo a comandare su italiancharts.com, italiancharts.com. URL consultato l'8 agosto 2016.
  3. ^ Barbara Mosconi, "Andiamo a comandare": chi è Fabio Rovazzi, in TV Sorrisi e Canzoni, 24 giugno 2016. URL consultato l'8 agosto 2016.
  4. ^ Filmato audio Fabio Rovazzi, ANDIAMO A COMANDARE (Official Video), su YouTube. URL consultato il 5 settembre 2016.
  5. ^ Classifica italiana dei singoli del 29 luglio 2016, fimi.it. URL consultato l'8 agosto 2016.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica