Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Anšar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anšar (chiamato anche Anšur e Ansar) è dio mesopotamico del cielo. È sposato con sua sorella Kišar, dalla quale ebbe AnumEnki e Antu; inoltre il suo araldo si chiama Gaga o Kaka e corrisponde al Dio sumero Ušmu, Dio con due volti e predecessore di Giano.

Il Mito[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Enûma Eliš, Anšar decise di dare una Tavoletta dei Destini a Gaga se questo avesse informato tutti gli Dèi dell'Arrivo di Marduk.

Anšar sopra un toro in un stele proveniente da Assur.

Dopo la liberazione, Gaga sarebbe andato a vivere da Nudimmud, che in alcuni passaggi dell'Enûma Eliš viene esplicitamente citato come figlio di An e quindi essere lo stesso Ea.

Altre possibili interpretazioni[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'interpretazione di Zecharia Sitchin del Poema Enûma Eliš, Anšar è il pianeta Saturno, mentre Kišar è il pianeta Giove. Inoltre Gaga sarebbe Plutone, poi liberato dall'attrazione gravitazionale di Saturno e diventato pianeta.

Genealogia delle divinità mesopotamiche[modifica]

Caos primordiale
Apsû
Tiāmat
Laḫmu
Laḫamu
...
...
Anšar
Kišar
Enki/Ea
An/Anum
Anatu
42 altri figli...
Asaru
Asarualim
Asarualimnunna
Asaruludu
Enki
Namru
Namtillaku
Tutu
Marduk
Kingu
Argilla
Arco del Cielo
Umanità
Ṣarpanītum
Uomo
Nabu
Tashmetum


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]