Amsterdam University Press

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 52°22′22.71″N 4°53′14.81″E / 52.372975°N 4.887448°E52.372975; 4.887448

La Amsterdam University Press (AUP) è una casa editrice fondata nel 1992 dalla Università di Amsterdam[1].

Fondata sul modello editoriale delle university press anglosassoni[1], la AUP è una casa editrice accademica che agisce sul mercato come organizzazione no-profit. Le pubblicazioni sono soprattutto in lingua inglese e olandese[1].

La sua sede è ad Amsterdam, al civico 221 del canale Herengracht[2].

Politiche editoriali[modifica | modifica wikitesto]

Le pubblicazioni della AUP sono rivolte al mondo accademico, agli studi secondari, alla divulgazione scientifica.

La AUP assoggetta le proposte di pubblicazioni a una procedura di revisione paritaria, che prevede anche la nomina di revisori esterni all'organizzazione: sulla base delle recensioni, redatte in conformità alle linee guida dettate dalla casa editrice (‘AUP Review Form'), la decisione sulla pubblicazione spetta infine al consiglio editoriale appositamente convocato[3].

Linee editoriali[modifica | modifica wikitesto]

Le discipline di interesse sono quelle dell'area umanistica e delle scienze sociali (linguistica e letteratura, archeologia, management, cultural studies, cinema e mass-media, arte e storia dell'arte, musica e teatro)[1].

Al 2011, il volume di pubblicazioni delle sue collane editoriali aveva superato i 1400 titoli[1].

Editoria digitale[modifica | modifica wikitesto]

La AUP fa uso di tecnologie digitali per la creazione e diffusione delle proprie pubblicazioni, cura riviste scientifiche concepite per il web e sostiene il movimento dell'accesso aperto.

Un numero sempre crescente di edizioni è disponibile in formato eBook o attraverso un servizio di stampa su richiesta (print on demand)[1].

Iniziative[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2005, la Amsterdam University Press ha dato avvio all'Amsterdam Academic Archive (AAA), un'iniziativa editoriale finalizzata alla ristampa di pubblicazioni scientifiche giudicate importanti ma andate esaurite: ciascun titolo riceverà anche un'edizione digitale, accessibile dall'archivio web della casa editrice[1][4].

Al 2011, inoltre, la AUP ha reso disponibili le sue prime cinquanta pubblicazioni in inglese attraverso il Google books[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Amsterdam University Press BV Archiviato il 2 maggio 2012 in Internet Archive., dal sito ufficiale
  2. ^ Sede Archiviato il 2 maggio 2012 in Internet Archive., dal sito ufficiale
  3. ^ Description of the Peer Review process per partner: Amsterdam University Press[collegamento interrotto] su OAPEN (Open Access Publishing in European Networks)
  4. ^ a b Amsterdam Academic Archive Archiviato il 9 maggio 2012 in Internet Archive.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311373932 · GND (DE1064790461