Amphisbaenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Amphisbaenia
Amphisbaena alba03.jpg
Esemplare di anfisbena
Classificazione classica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Amphisbaenia
Gray, 1844
Classificazione filogenetica
Regno Animalia
Ordine Squamata
Sottordine Scleroglossa
Infraordine Amphisbaenia
Famiglie

Le anfisbene (Amphisbaenia Gray, 1844) costituiscono un sottordine di rettili fossori, composto da quasi 200 specie riunite in 6 famiglie.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le specie hanno aspetto vermiforme e ad eccezione dei Bipedidae del Messico, dotati di due arti anteriori ben sviluppati, tutte le altre specie sono apode.[2]
La lunghezza delle varie specie varia da 10 a 70 cm. Il corpo è ricoperto da squame anulari. Il cranio è rigido e compatto e viene utilizzato per perforare il terreno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle specie sono distribuite in Sudamerica e in Africa tropicale; alcune specie sono presenti in America settentrionale (Messico e Florida), nei Caraibi, in alcune aree del bacino mediterraneo (penisola iberica, Marocco, Algeria, Grecia, Asia minore e Medio Oriente) e della penisola Arabica.[2]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il sottordine comprende le seguenti famiglie:[1]

Due esemplari di Blanus cinereus

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Taxon: Amphisbaenia, in The Reptile Database. URL consultato il 19 dicembre 2015.
  2. ^ a b (EN) Amphisbaenia, su Vertebrate Diversity. URL consultato il 19 dicembre 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • T. Townsend, A. Larson, E. Louis, J.R. Macey. Molecular phylogenetics of squamata: the position of snakes, amphisbaenians, and dibamids, and the root of the squamate tree. Syst Biol. 53(5), 2004, S. 735-57. (PMID 15545252)
  • Fry, B. G., Vidal, N., Norman, J. A., Vonk, F. J., Scheib, H., Ramjan, S. F. R., Kuruppu, S., Fung, K., Hedges, S. B., Richardson, M. K., Hodgson, W. C., Ignjatovic, V., Summerhayes, R. & Kochva, E., Early evolution of the venom system in lizards and snakes. Nature: 2006, 439, 584-588.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili