Amorestremo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amorestremo
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2001
Durata96 min
Rapporto1.85 : 1
Generethriller, erotico
RegiaMaria Martinelli
SceneggiaturaMaria Martinelli,
Claudio Del Punta
ProduttoreGalliano Juso
FotografiaFederico Schlatter
MontaggioAlessia Doglione
MusichePivio e Aldo De Scalzi
ScenografiaAlessandro Rosa
CostumiFrancesca Parodi
Interpreti e personaggi

Amorestremo è un film italiano del 2001 diretto da Maria Martinelli, ispirato al romanzo di Claudia Salvatori Schiavo e padrona[1]. La pellicola è considerata un thriller a luci rosse[2], date le esplicite scene di nudo e sesso del protagonista, il noto pornoattore Rocco Siffredi. Il film è stato mostrato al Festival cinematografico internazionale di Mosca (2002, traduttore - Andrey Efremov).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ghost, un poliziotto masochista, e Xenia, una bibliotecaria sadica, sono iscritti a un sito di appuntamenti al buio. I due, desiderosi di esperienze sessuali estreme, si conoscono online e fissano un incontro durante il quale danno sfogo a tutte le loro fantasie. Al risveglio dalla notte di passione, Xenia trova Ghost come lo aveva lasciato, ancora nudo e legato ad una trave, ma il ragazzo è morto sgozzato. Xenia, non riuscendo a ricordare l'accaduto, cerca di fuggire per non essere incolpata dell'omicidio ma viene rintracciata da Silver, il migliore amico di Ghost che vuole scovare il responsabile. I due, muovendosi nell'oscuro mondo delle perversioni erotiche, decidono di collaborare per assicurare alla giustizia l'assassino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Amorestremo" di Maria Martinelli, Sentieri selvaggi. URL consultato il 18 maggio 2014.
  2. ^ Amorestremo, MYmovies. URL consultato il 18 maggio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema