Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Amir Khan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
bussola Disambiguazione – Da non confondersi con Aamir Khan, attore e produttore cinematografico indiano.
Amir Khan
Amir Khan 2007.jpg
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 174[1][2][3][4][5] cm
Peso 70 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi leggeri
Pesi superleggeri
Pesi welter
Pesi medi
Carriera
Incontri disputati
Totali 37
Vinti (KO) 33 (20)
Persi (KO) 4 (3)
Pareggiati 0
Palmarès
2009-2011Titolo mondiale WBA superleggeri
2011Titolo mondiale IBF superleggeri
2012Titolo mondiale WBA superleggeri
 

Amir Iqbal Khan (urdu: عامر اقبال خاں; Bolton, 8 dicembre 1986) è un pugile inglese di origini pakistane[6].

Soprannominato "King Khan", è stato campione unificato WBA ed IBF nei pesi superleggeri.[7] Il quotidiano International Business Times lo ha classificato all'ottavo posto nella classifica pound for pound nel 2011.[8] Al maggio 2016 è al secondo posto nella graduatoria dei pesi welter.

Dotato di un talento precoce, Khan è il più giovane pugile inglese ad aver vinto una medaglia alle olimpiadi, avendo conquistato la medaglia d'argento nei pesi leggeri ad Atene 2004 all'età di soli 17 anni.[9] Egli è anche uno dei più giovani campioni del mondo britannici in assoluto, avendo vinto il titolo mondiale WBA a soli 22 anni.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Khan nasce e cresce a Bolton, in Inghilterra, in una famiglia pakistana.[10][11] La sua famiglia è originaria del Rawalpindi, Punjab, Pakistan.[12]

Così come la lingua inglese, Khan parla anche la lingua punjabi e la lingua urdu. Khan ha due sorelle e un fratello, Haroon Khan, il quale è un pugile dilettante e vincitore della medaglia bronzo nei Giochi del Commonwealth nel 2010 tenuti in india.

Il cugino Sajid Mahmood gioca invece per la nazionale inglese di cricket. Khan è un musulmano praticante. Così come il pugilato, a Khan piace anche giocare a cricket, calcio e pallacanestro.[13] Sensibile alle problematiche sociali, al di fuori del ring è noto partecipare a numerose iniziative benefiche.[12]

Nel 2013 ha sposato a New York la studentessa statunitense di origini pakistane Faryal Makhdoom. La coppia ha una figlia, Lamaisah, nata il 23 maggio 2014. L'agosto del 2017 il pugile ha annunciato la separazione dalla Makhdoom, dopo averla accusata di aver intrapreso una relazione extraconiugale con il collega Anthony Joshua,[13] salvo poi dichiarare la loro avvenuta riconciliazione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento alle Olimpiadi di Atene nel 2004 nella divisione pesi leggeri ad appena diciassette anni, Amir Khan diventa campione del mondo dei pesi super leggeri WBA il 19 luglio 2009, dopo aver battuto ai punti l'ucraino Andriy Kotelnik al Manchester Evening News Arena[14] · [15]. Amir Khan, diventato campione a ventidue anni è il terzo più giovane campione del Regno Unito, dopo Naseem Hamed e Herbie Hide.

Khan ha mantenuto il proprio titolo il 5 dicembre 2009 battendo al primo round lo sfidante Dmitriy Salita[16], ed il 15 maggio 2010 contro Paulie Malignaggi[17].

L'ascesa: il regno nei superleggeri[modifica | modifica wikitesto]

Khan contro Maidana[modifica | modifica wikitesto]

Khan difende con successo il titolo per la terza volta contro il campione ad interim della WBA, Marcos Maidana l'11 dicembre 2010, a Las Vegas. Khan domina l'incontro inizialmente mettendo al tappeto l'avversario al primo round con vari colpi al corpo. Khan vince con una decisione unanime. Maidana risponde positivamente all'incontro dicendo: "È stata una lotta infernale. Khan è un grandissimo, abile e velocissimo pugile. Ha dimostrato che è può tirare potentissimi pugni. È lui il grande campione". L'incontro si aggiudica il Boxing Writers Association of America Award per la lotta dell'anno.

Khan contro Judah[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una guerra di parole con Zab Judah su Twitter, Khan decide di combattere contro Judah con il tentativo di unificare i titoli IBF e WBA di pesi Junior Welter a Las Vegas il 23 luglio 2011. Khan sconfigge Judah con un KO al quinto round con un colpo sul fegato dopo aver dominato tutti i round precedenti. Ora Khan è nel tentativo di combattere contro il messicano Érik Morales in dicembre. Dopo Morales, Khan vuole combattere contro Floyd Mayweather Jr.

L'approdo ai pesi medi: Khan contro Canelo[modifica | modifica wikitesto]

Tra maggio 2015 e gennaio 2016 Khan cerca di concretizzare dapprima una supersfida contro l'imbattuto Floyd Mayweather, ed infine contro il filippino Manny Pacquiao. Tuttavia, in nessuno dei due casi le trattative arrivano a buon fine ed il pugile di Bolton si ritrova a considerare altre alternative. A grande sorpresa, nei primi giorni di febbraio viene annunciato che Khan sarebbe avanzato ai pesi medi per sfidare il talento messicano Saul "Canelo" Álvarez (46–1–1; 32 KO) per i titoli WBC, The Ring e lineare di categoria.[18] Il match si svolge il 7 maggio al T-Mobile Arena di Las Vegas ed è trasmesso in pay-per-view dalla rete televisiva HBO.[19][20][21][22] Khan, grande sfavorito, pare in grado di controllare l'avversario per le prime quattro riprese, tenendosi a distanza ed al contempo utilizzando la sua maggiore velocità e rapide combinazioni al volto. Il messicano inizia a prendere l'iniziativa dal quinto round, colpendo il pugile di Bolton con alcuni potenti colpi alla testa ed al corpo. La fine dell'incontro arriva alla sesta tornata, a seguito di un potente uno-due alla mascella che manda al tappeto Khan privo di sensi.[23][24]

L'incontro genera circa un milione di vendite in pay-per-view, oltre a fruttare a Khan una borsa record di oltre 13 milioni di dollari.[25] Malgrado l'apparente controllo iniziale, al momento dell'interruzione Khan risultava in svantaggio su due cartellini (49-46 e 48-47) ed avanti sul terzo (48-47).[26] Ciò porterà l'inglese ad affermare dopo la sfida: «Può essere stata addirittura una benedizione venire messo al tappeto al sesto round, piuttosto che essere delusi da una decisione ingiusta dopo dodici riprese».[27] Khan scaccia inoltre voci su possibile ritiro, dichiarando di voler far tesoro dell'esperienza e di essere intenzionato a tornare nei pesi welter, la sua divisione originaria.[28]

Pesi welter[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver perseguito senza successo un incontro col filippino Manny Pacquiao per tutto il 2017, nel gennaio 2018 Khan annuncia di aver firmato un contratto di tre match con la Matchroom Sport, polo manageriale del promotore inglese Eddie Hearn. Nel medesima occasione annuncia il suo ritorno sul ring, dopo due anni di inattività, il 21 aprile seguente all'Echo Arena di Liverpool contro l'italo-canadese Phil Lo Greco (28-3, 17 KO). Il rientro sulla scena dell'inglese dura meno di 40 secondi: dopo aver atterrato l'avversario con un rapido gancio destro alla mascella, Khan chiude il match infliggendo allo sfidante un secondo knockdown che porta l'arbitro ad interrompere immediatamente la contesa per KO tecnico.

Record professionali[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Tipo Data Luogo Note
Vittoria 26-1 Stati Uniti Zab Judah KO 2011-07-23 Stati Uniti Mandalay Bay Resort & Casino, Las Vegas, Nevada Mantiene il titolo (Super) WBA (Super).

Vince il titolo IBF.

Vittoria 25-1 Irlanda Paul McCloskey DT 2011-04-16 Inghilterra M.E.N. Arena, Manchester, Greater Manchester Mantiene il titolo (Super) WBA (Super).
Vittoria 24-1 Argentina Marcos Maidana DU 2010-12-11 Stati Uniti Mandalay Bay Resort & Casino, Las Vegas, Nevada Mantiene il titolo (Super) WBA (Super).
Vittoria 23-1 Stati Uniti Paulie Malignaggi TKO 2010-05-15 Stati Uniti Madison Square Garden, New York, New York Mantiene il titolo (Super) WBA (Super).
Vittoria 22-1 Stati Uniti Dmitry Salita TKO 2009-12-05 Inghilterra Metro Radio Arena, Newcastle, Tyne and Wear Mantiene il titolo (Super) WBA (Super).
Vittoria 21-1 Ucraina Andreas Kotelnik DU 2009-07-18 Inghilterra M.E.N. Arena, Manchester, Greater Manchester Vince il titolo (Super) WBA (Super).
Vittoria 20-1 Messico Marco Antonio Barrera DT 2009-03-14 Inghilterra M.E.N. Arena, Manchester, Greater Manchester Mantiene il titolo internazionale WBA e vince il titolo inter-continentale WBO.
Vittoria 19-1 Irlanda Oisin Fagan TKO 2008-12-06 Inghilterra ExCeL Arena, Docklands, London Vince il titolo internazionale WBA.
Sconfitta 18-1 Colombia Breidis Prescott KO 2008-09-06 Inghilterra M.E.N. Arena, Manchester, Greater Manchester Perde il titolo inter-continentale WBO.
Vittoria 18-0 Irlanda Michael Gomez TKO 2008-06-21 Inghilterra National Indoor Arena, Birmingham, West Midlands Mantiene il titolo Commonwealth.
Vittoria 17-0 Danimarca Martin Kristjansen TKO 2008-04-05 Inghilterra Bolton Arena, Bolton, Greater Manchester Vince il titolo inter-continentale WBO
Vittoria 16-0 Australia Gairy St. Clair DU 2008-02-02 Inghilterra ExCeL Arena, Docklands, London Mantiene il titolo Commonwealth.
Vittoria 15-0 Inghilterra Graham Earl TKO 2007-12-08 Inghilterra Bolton Arena, Bolton, Greater Manchester Mantiene il titolo Commonwealth.
Vittoria 14-0 Inghilterra Scott Lawton TKO 2007-10-06 Inghilterra Nottingham Arena, Nottingham, Nottinghamshire Mantiene il titolo Commonwealth.
Vittoria 13-0 Scozia Willie Limond RTD 2007-07-14 Inghilterra O2 Arena, Greenwich, London Vince il titolo Commonwealth.
Vittoria 12-0 Inghilterra Steffy Bull TKO 2007-04-07 Galles Millennium Stadium, Cardiff
Vittoria 11-0 Francia Mohammed Medjadi TKO 2007-02-17 Inghilterra Wembley Arena, Wembley, London
Vittoria 10-0 Francia Rachid Drilzane DU 2006-12-09 Inghilterra ExCeL Arena, Docklands, London
Vittoria 9-0 Inghilterra Ryan Barrett TKO 2006-09-02 Inghilterra Bolton Arena, Bolton, Greater Manchester
Vittoria 8-0 Scozia Colin Bain TKO 2006-07-08 Galles Millennium Stadium, Cardiff
Vittoria 7-0 Ungheria Laszlo Komjathi DU 2006-05-20 Regno Unito King's Hall, Belfast, Northern Ireland
Vittoria 6-0 Inghilterra Jackson Williams TKO 2006-02-25 Inghilterra ExCeL Arena, Docklands, London
Vittoria 5-0 Bielorussia Vitali Martynov TKO 2006-01-28 Inghilterra Nottingham Arena, Nottingham, Nottinghamshire
Vittoria 4-0 Inghilterra Daniel Thorpe TKO 2005-12-10 Inghilterra ExCeL Arena, Docklands, London
Vittoria 3-0 Inghilterra Steve Gethin TKO 2005-11-05 Scozia Braehead Arena, Glasgow
Vittoria 2-0 Inghilterra Baz Carey DU 2005-09-10 Galles Cardiff International Arena, Cardiff
Vittoria 1-0 Inghilterra David Bailey TKO 2005-07-16 Inghilterra Bolton Arena, Bolton, Greater Manchester Debutto Professionale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amir Khan - King Khan, su boxnation.com. URL consultato il 3 agosto 2015.
  2. ^ Showtime : Sports : Events : Khan vs. Alexander, su SHO.com. URL consultato il 3 agosto 2015.
  3. ^ BoxRec - Amir Khan, su boxrec.com. URL consultato il 3 agosto 2015.
  4. ^ Amir Khan Vs Chris Algieri (Boxing): Live stream, Personal information, Biography, Head to head, Preview, watch online, su tsmplug.com. URL consultato il 3 agosto 2015.
  5. ^ Fight Stats - Khan vs Algieri - May 29, 2015, su PBC Boxing. URL consultato il 3 agosto 2015.
  6. ^ findmypast.com - Amir Khan, findmypast.com. URL consultato il 23 settembre 2008 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2009).
  7. ^ Will Cooling, Khan-Judah: Round-by-round, Fox Sports, 23 luglio 2011. URL consultato il 24 luglio 2011.
  8. ^ BobIlich, Amir Khan: Where Does He Rank as Among the 10 Best Pound-for-Pound Boxers?, su International Business Times, 27 luglio 2011. URL consultato il 3 agosto 2015.
  9. ^ Stephen McGrath, Don't Rule Out a Wide Points Victory for Amir Khan Against Canelo, su Huffington Post UK. URL consultato il 30 aprile 2016.
  10. ^ Amir Khan is 'left reeling after cheating sex tape is leaked', in Mail Online. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  11. ^ Boxe, Amir Khan e la faida famigliare: "Sono stufo, finitela", La Gazzetta dello Sport, 14 dicembre 2016. URL consultato il 22 aprile 2018.
  12. ^ a b Stefano Boldrini, Boxe, Amir Khan vuole ricostruire la scuola attaccata dai talebani, La Gazzetta dello Sport, 22 dicembre 2014. URL consultato il 22 aprile 2018.
  13. ^ a b Boxe, Khan accusa Joshua: "Hai una relazione con mia moglie", in La Gazzetta dello Sport, 4 agosto 2017. URL consultato il 4 agosto 2017.
  14. ^ (EN) Andriy Kotelnik vs. Amir Khan (boxrec.com)
  15. ^ (FR) Première pour Khan Archiviato il 16 ottobre 2009 in Internet Archive. (lequipe.fr)
  16. ^ (FR) Amir Khan expéditif Archiviato il 14 marzo 2010 in Internet Archive. (lequipe.fr)
  17. ^ (EN) Amir Khan stops Paulie Malignaggi by 11th-round TKO (boxrec.com)
  18. ^ (EN) Amir Khan confirmed to fight Canelo Álvarez in Las Vegas showdown, The Guardian, 2 febbraio 2016. URL consultato il 13 maggio 2016.
  19. ^ Steve CarpLas Vegas Review-Journal, Canelo Alvarez set to fight Amir Khan in first bout at T-Mobile Arena | Las Vegas Review-Journal, Reviewjournal.com. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  20. ^ Canelo Alvarez vs. Amir Khan International Three-City Press Tour, su goldenboypromotions.com.
  21. ^ Alvarez-Khan carries great entertainment value - Boxing Blog- ESPN, Espn.go.com. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  22. ^ Boxing News TV, Canelo vs. Khan set for May 7th | Boxing News TV, Boxing News TV. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  23. ^ Khan ko, Alvarez conserva titolo medi, Corriere della Sera, 8 maggio 2016. URL consultato il 13 maggio 2016.
  24. ^ Boxe, Amir Khan al tappeto: Canelo Alvarez trionfa al sesto round e sfida Golovkin, La Gazzetta dello Sport, 8 maggio 2016. URL consultato il 13 maggio 2016.
  25. ^ (EN) Khan to get $13 million for Canelo Alvarez fight, su Boxing News 24, 3 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  26. ^ Fight:2037455 - BoxRec, su boxrec.com. URL consultato il 9 maggio 2016.
  27. ^ Ben Dirs BBC Sport in Las Vegas, Amir Khan vows to fight on after Saul 'Canelo' Alvarez defeat, su BBC Sport. URL consultato il 9 maggio 2016.
  28. ^ Amir Khan annuncia: “No, non mi ritiro“, Super News, 9 maggio 2016. URL consultato il 13 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN101451856 · LCCN (ENnb2009026660