Amicle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amicle
Nome originale Ἀμύκλαι
Territorio e popolazione
Lingua greco antico
Localizzazione
Stato attuale Grecia Grecia
Coordinate 37°02′10.68″N 22°27′00.72″E / 37.0363°N 22.4502°E37.0363; 22.4502Coordinate: 37°02′10.68″N 22°27′00.72″E / 37.0363°N 22.4502°E37.0363; 22.4502
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Amicle
Amicle

Amicle (in greco antico: Ἀμύκλαι; in latino Amyclae) era una città dell'antica Grecia ubicata in Laconia e citata da Omero nel catalogo delle navi.[1] Era chiamata anche Cinosura.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la leggenda il suo nome deriverebbe da quello di un eroe eponimo[2]. Secondo quanto dice Pausania in città venivano adorati i sepolcri di Agamennone e di Cassandra[3]. La città esisteva sin da epoca antica e fino al IX secolo a.C. era una città stato autonoma che poi passò sotto l'influenza di Sparta[4].

Nel Medioevo Amicle divenne sede di una diocesi, soppressa nel 1937.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Omero, Il., II, 582.
  2. ^ Pausania, III, 1, 2.
  3. ^ Pausania, III, 14, 6; II, 16, 6.
  4. ^ Pausania, III, 18, 6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Goffredo Bendinelli, Amicle, in Enciclopedia Italiana, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1929. URL consultato il 27 febbraio 2016.Modifica su Wikidata
Antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia