Amici del Vento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Amici del vento)
Amici del Vento
Gli Amici del Vento al "Campo Hobbit I" a Montesarchio (BN), giugno 1977
Gli Amici del Vento al "Campo Hobbit I" a Montesarchio (BN), giugno 1977
Paese d'origine Italia Italia
Genere Musica alternativa di destra
Periodo di attività 1975-1997
Album pubblicati 5
Sito web

Gli Amici del Vento sono stati il primo gruppo di Musica alternativa di destra in Italia.

La storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

L'inizio[modifica | modifica wikitesto]

Gli Amici del Vento sorsero come gruppo nell'anno 1975 grazie a Carlo Venturino, iscritto al movimento Alternativa Nazionale. Venturino era a quell'epoca uno studente di medicina quando scrisse i suoi primi brani (Noi, Vecchi amici, Trama nera) che suonava solamente agli amici più stretti. Nel 1976 ricevette un invito da Ugo Martinat a suonare in un locale di Torino. Si decise quindi di far sorgere un vero e proprio gruppo musicale, impegnandosi maggiormente in brani a sfondo politico. Una politica però differente da quella che quotidianamente si sentiva in Italia: la prima musica di destra, la "musica alternativa". Cristina Constantinescu, la fidanzata di Carlo, si unì al gruppo come cantante, il fratello Marco Venturino come seconda chitarra e Guido Giraudo come presentatore.

Carlo Venturino al Campo Hobbit I

Le canzoni del gruppo cominciarono a diffondersi e ad essere replicate da altri gruppi che cominciarono a sorgere nonostante l'ostile mentalità dell'ambiente. Cominciarono così i primi concerti in giro per l'Italia nei quali i giovani di destra si riunivano. Venne incisa nel 1977 con mezzi assolutamente non professionali la prima audiocassetta Trama nera che racchiude tutte le prime canzoni degli Amici del Vento. Anche in questo caso il successo fu inaspettato e in breve la cassetta divenne introvabile.

Il periodo di massima attività[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò dunque il periodo più intenso del gruppo: decine di concerti e manifestazioni, molte nuove canzoni, tra cui quella che dà il nome al gruppo ed una seconda audiocassetta, Girotondo, sono la prova di quanto gli Amici del Vento erano richiesti. Sempre nel 1977 si aggiunse al gruppo anche il fratello di Cristina, Fabio, portando con sé una terza chitarra. L'ultimo scorcio degli anni settanta vide anche la nascita dei Campi Hobbit, i raduni nazionali organizzati dai giovani del Movimento Sociale Italiano, ai quali parteciparono i cantanti e le band di musica alternativa del tempo: anche qui gli Amici del Vento riscossero un ampio successo. Dopo pochi anni, però, la diminuzione delle tensioni politiche ed il lavoro dei fratelli Venturino (entrambi laureati in medicina, con Carlo nel reparto di medicina d'urgenza) fecero affievolire l'attività degli Amici del Vento. Il gruppo però non scomparve e continuarono ad essere scritte nuove canzoni come Scudiero e Patria. Non venne però pubblicata una terza musicassetta.

La morte di Carlo e la fine del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Gli Amici del Vento nel concerto "Musica per la Libertà" a Roma, 22 febbraio 1981

L'ultimo concerto di Carlo fu nel 1983 all'Associazione Nazionale Paracadutisti di Milano, tenutosi in memoria di due parà deceduti. Poche settimane dopo, il 27 dicembre, il fondatore del gruppo muore in un incidente di moto. Si persero le tracce dei restanti membri per tre anni, quando il fratello Marco, oggi medico, direttore e primario presso un centro oncologico milanese, e scrittore (i suoi tre romanzi sono stati pubblicati dalla Mondadori),[1] decise di tenere un concerto a Milano in ricordo del fratello scomparso. Per l'ennesima volta gli Amici del Vento ottennero una risposta da parte del pubblico che non si aspettavano e questo li convinse a continuare. Vennero scritte nuove canzoni e vennero pubblicate quelle inedite di Carlo, tutte riunite in una terza musicassetta: Vecchio ribelle, del 1993; i concerti ripresero, anche se non intensi come una volta, insieme ad altri gruppi di destra che nel frattempo erano sorti a decine.

Nel 1996 esce anche il primo CD, intitolato Progressista Rap, inciso con mezzi professionali. Poco alla volta tutti i membri del gruppo originale abbandonano gli Amici del Vento: Fabio tenta la carriera da solista e anche Giraudo rinuncia. Rimane solo Marco che ingaggia altri membri per colmare i vuoti lasciati dagli amici che avevano lasciato il gruppo. L'ultima esibizione pubblica degli Amici del Vento è del 1997, al concerto del ventennale della creazione della musica alternativa con oltre 1000 spettatori. Il gruppo viene ufficialmente sciolto da Marco l'anno dopo, quando viene anche messo in vendita il doppio CD intitolato appunto Concerto del Ventennale. Il gruppo si è riunito nuovamente il 2 maggio 2010 per un concerto nell'ambito della Giornata per Sergio Ramelli al Lido di Milano.[2] mentre Giraudo ha pubblicato un ultimo CD intitolato appunto Opera Omnia.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Trama nera (1977)[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Noi – 3:13 (Carlo Venturino)
  2. Vecchi amici – 2:34 (Carlo Venturino)
  3. Lettera a un bambino buttato via – 3:31 (Carlo Venturino)
  4. Fior tra i capelli – 2:18 (Alberto Clivati – Carlo Venturino)
  5. La ballata del compagno – 5:21 (Carlo Venturino)
  6. Nel suo nome – 2:23 (Carlo Venturino)

Durata totale: 19:20

Lato B
  1. Incontro – 3:14 (Carlo Venturino – Marco Venturino)
  2. Camice bianco – 3:26 (Carlo Venturino)
  3. Dedicata ad una margherita nata su un muro di un carcere – 3:04 (Carlo Venturino)
  4. Amici miei – 3:52 (Carlo Venturino)
  5. Trama nera – 4:57 (Carlo Venturino)

Durata totale: 18:33[3]

Girotondo (1978)[modifica | modifica wikitesto]

Cristina Constantinescu in concerto, 1977
Lato A
  1. Ritorno – 2:40 (Carlo Venturino)
  2. Girotondo – 3:53 (Carlo Venturino – Marco Venturino)
  3. Tre storie – 3:23 (Carlo Venturino)
  4. Giornalista di regime – 4:27 (Marco Venturino)
  5. La luna e il cavaliere del sole – 2:42 (Carlo Venturino)
  6. Canto di galera – 3:00 (Carlo Venturino)

Durata totale: 20:05

Lato B
  1. Angioletto – 5:50 (Marco Venturino)
  2. Saigon – 3:14 (Carlo Venturino)
  3. Franco tiratore – 2:30 (Alberto Clivati – Carlo Venturino)
  4. Forchette nazionali – 2:57 (Marco Venturino)
  5. Non parlare – 2:18 (Carlo Venturino)
  6. Amici del vento – 3:20 (Carlo Venturino)

Durata totale: 20:09[4]

Vecchio ribelle (1993)[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Scudiero – 3:24 (Marco Venturino – Carlo Venturino)
  2. Il nostro tempo – 2:15 (Carlo Venturino)
  3. Patria – 2:58 (Marco Venturino – Carlo Venturino)
  4. Droga – 2:39 (Marco Venturino – Carlo Venturino)
  5. Vecchio ribelle – 6:14 (Marco Venturino)

Durata totale: 17:30

Lato B
  1. Andare via – 4:26 (Marco Venturino)
  2. Afghanistan – 3:39 (Carlo Venturino)
  3. Anni '70 – 5:00 (Marco Venturino)
  4. A Carlo – 4:50 (Marco Venturino)

Durata totale: 17:55[5]

Progressista Rap (1996)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Progressista Rap – 4:32 (Marco Venturino)
  2. Berlino – 3:15 (Marco Venturino)
  3. Lettera ad un ragazzo della classe '80 – 2:50 (Guido Giraudo – Marco Venturino)
  4. Ritorno – 2:58 (Carlo Venturino)
  5. Droga – 2:58 (Carlo Venturino)
  6. L'identità – 6:10 (Marco Venturino)
  7. Amici del vento – 3:41 (Carlo Venturino)
  8. Anni '70 – 4:43 (Marco Venturino)
  9. Gatto nero – 4:01 (Guido Giraudo – Marco Venturino)
  10. Vecchio ribelle – 6:12 (Marco Venturino)
  11. Rivolta – 4:03 (Marco Venturino)

Durata totale: 45:23[6]

Concerto del Ventennale (solo tracce degli Amici del Vento) (1997)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Anni Settanta
  2. Nel suo nome
  3. Incontro
  4. Progressista Rap
  5. Vecchio ribelle
  6. L'identità
  7. Rivolta
  8. Lettera
  9. Berlino
  10. Il nostro tempo
  11. Saigon
  12. Vecchi amici
  13. Afghanistan
  14. Nar
  15. Canto di galera
  16. Ritorno
  17. Essere normale
  18. Notti avvelenate
  19. Amici del Vento
  20. Gatto nero

Tributo a Carlo (2003)[modifica | modifica wikitesto]

  1. A Carlo
  2. Noi
  3. Nel suo nome
  4. Vecchi amici
  5. Ritorno
  6. Anni '70
  7. Piccolo Attila
  8. Canti assassini
  9. Un uomo da perdere
  10. Progressista rap
  11. L'identità
  12. Essere normale
  13. Nar
  14. Gatto nero
  15. Amici del Vento

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Su ibs.it
  2. ^ Amici del Vento – Franco tiratore (Ramelli 2010 | Cantiribelli - Il portale della Musica Alternativa di Destra
  3. ^ Lórien: Trama nera
  4. ^ Lórien: Girotondo
  5. ^ Lórien: Vecchio ribelle
  6. ^ Lórien: Testi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica