Ameca splendens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ameca splendens
Ameca splendens
Una coppia: in alto la femmina, in basso il maschio
Stato di conservazione
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cyprinodontiformes
Famiglia Goodeidae
Genere Ameca
Specie A. splendens
Nomenclatura binomiale
Ameca splendens
Miller & Fitzsimons, 1971

Ameca splendens è un piccolo pesce d'acqua dolce, unico esponente del genere Ameca, appartenente alla famiglia Goodeidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questi pesci erano diffusi in Messico, nella regione di Jalisco, nel bacino del fiume Rio Ameca.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ameca splendens presentano un corpo allungato, piuttosto compresso ai fianchi, con profili dorsale e ventrale accentuati e peduncolo caudale allungato. La pinna caudale è ampia e a delta. I maschi hanno le pinne (soprattutto la dorsale) più sviluppate. La livrea prevede un colore di fondo che varia dal grigio azzurro al giallo con riflessi metallici. Lungo i fianchi piccole macchie nere, che nel maschio tendono a formare una larga fascia orizzontale nera, mentre nelle femmine sono più disperse. Le pinne possono essere trasparenti, tendenti al giallo e marezzate di nero: la pinna caudale nel maschio presenta un orlo giallo, bordato verso l'interno di nero.
Le dimensioni si attestano sugli 8 cm per i maschi e 12 cm per le femmine.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Sono pesci vivipari: la femmina non ha la capacità di conservare lo sperma del maschio come accade in alcuni Pecilidi, per cui è necessaria una fecondazione per ogni parto. Dopo circa 3 mesi di gestazione la femmina partorisce una ventina di avannotti di oltre 1 cm, già formati ed autonomi. Non sono presenti cure parentali.

Rischio di estinzione[modifica | modifica wikitesto]

Ameca splendens è inserito nella IUCN Red List con la voce estinto in natura: dal 1996[2] è infatti estinto nei luoghi d'origine a causa dell'industrializzazione che ha compromesso il suo habitat naturale.

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Ormai praticamente estinto in natura, è allevato a livello intensivo in Florida per il commercio acquariofilo. È altresì diffuso tra gli appassionati di tutto il mondo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci