Ambrogio Maestri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ambrogio Maestri (Pavia, 1970) è un baritono italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato pianoforte e canto nella sua città, Pavia, perfezionandosi con il tenore Umberto Grilli. Interprete essenzialmente verdiano, ha legato in particolare il suo nome al Falstaff di Giuseppe Verdi, opera con la quale si è esibito al "Centenario verdiano" del 2001, alla Scala di Milano e al Teatro Verdi di Busseto. Da allora è conteso dai più importanti teatri del mondo.

Per la Scala di Milano nel 2000 è Don Carlo di Vargas ne La forza del destino diretto da Riccardo Muti con Maria Guleghina e Salvatore Licitra nella trasferta al Tokyo Bunka Kaikan e nel 2001 è il protagonista nella prima di Falstaff diretto da Muti con Roberto Frontali, Juan Diego Flórez, Barbara Frittoli, Bernadette Manca di Nissa ed Anna Caterina Antonacci portato anche al Teatro Giuseppe Verdi (Busseto) ripreso da Rai 3 (alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi), Renato nella prima di Un ballo in maschera e Jago in Otello (Verdi) e nel 2002 Giorgio Germont ne La traviata al Teatro degli Arcimboldi.

All'Arena di Verona debutta nel 2000 ne La forza del destino, canta Il trovatore nel 2001 e 2002, Amonasro in Aida dal 2001 al 2014, Nabucco dal 2003 fino al 2013 e La traviata nel 2004 e 2007.

Nel 2002 al Teatro Regio di Parma è Lord Enrico Ashton in Lucia di Lammermoor con Cinzia Forte e per il Teatro La Fenice di Venezia è Jago in Otello diretto da Marcello Viotti al PalaFenice al Tronchetto.

Nel 2003 al Bayerische Staatsoper è Falstaff diretto da Zubin Mehta con Lucio Gallo ed al Teatro Regio di Torino Simon Boccanegra diretto da Roberto Abbado con Vincenzo La Scola.

Al Wiener Staatsoper debutta nel 2004 come Sir John Falstaff (interpretato in 26 recite fino al 2011) diretto da Fabio Luisi con Elīna Garanča, nel 2005 Amonasro in Aida con Hui He ed Ildikó Komlósi, nel 2008 Dulcamara ne L'elisir d'amore con Saimir Pirgu, nel 2009 Nabucco e nel 2011 Alfio in Cavalleria rusticana (opera) con José Cura e Tonio (Taddeo) in Pagliacci (opera) con Alexandrina Pendatchanska arrivando a 61 recite viennesi fino al 2014.

Al Royal Opera House, Covent Garden di Londra nel 2004 è Don Carlo di Vargas ne La forza del destino diretto da Antonio Pappano con Violeta Urmana e Ferruccio Furlanetto.

Al Metropolitan Opera House di New York debutta nel 2004 come Amonasro in Aida ed a Piacenza è Nabucco diretto da Daniel Oren con Andrea Gruber e Paata Burchuladze.

Nel 2006 all'Opéra national de Paris è Dulcamara ne L'elisir d'amore, al San Francisco Opera Renato in Un ballo in maschera ed Alfio in Cavalleria rusticana al Metropolitan.

A Bilbao nel 2008 canta La battaglia di Legnano diretto da Renato Palumbo ed Il trovatore con Fiorenza Cedolins.

Al Teatro dell'Opera di Roma nel 2009 è Amonasro in Aida con Giovanna Casolla e Carlo Colombara.

Ancora alla Scala nel 2010 è Dulcamara nella prima di L'elisir d'amore diretto da Donato Renzetti con Nino Machaidze e Rolando Villazón, nel 2011 Tonio nella prima di Pagliacci diretto da Daniel Harding con Celso Albelo e nel 2012 Amonasro in Aida con Giacomo Prestia cantata anche nella trasferta di Tokyo ed Osaka diretto da Gustavo Dudamel con Daniela Barcellona e nella prima scaligera del 2013 diretto Gianandrea Noseda con Marco Berti.

Per il Festival Verdi nel 2011 è Sir John Falstaff al Teatro Farnese di Parma trasmesso da Prima della Prima di Rai 3 e di cui esiste un DVD. Nello stesso anno è ancora Falstaff al Opernhaus Zürich diretto da Daniele Gatti con Massimo Cavalletti di cui esiste un video.

Nel 2012 recita nel film di Ferzan Özpetek (che l'aveva diretto nella produzione di Aida del Maggio Musicale Fiorentino del 2011 di cui esiste un DVD) Magnifica presenza.

Ancora a Londra nel 2012 è Sir John Falstaff con Carlo Bosi, Ana María Martínez e Marie-Nicole Lemieux ed il Dottor Dulcamara ne L'elisir d'amore diretto da Bruno Campanella con Aleksandra Kurzak e Roberto Alagna ed al Met Dulcamara ne Lelisir d'amore con Anna Netrebko.

Nel 2013 è Sir John Falstaff diretto da James Levine con Franco Vassallo al Met ed al Festival di Salisburgo con i Wiener Philharmoniker di cui esiste un video e Simon Boccanegra a Torino con Michele Pertusi.

Nel 2014 è Dulcamara ne L'elisir d'amore e Nabucco al Bayerische Staatsoper, il Barone Scarpia in Tosca (opera) diretto da Paolo Carignani al Gran Teatre del Liceu di Barcellona ed al Teatro dell'Opera di Budapest, Falstaff a São Paulo, Amsterdam, con Elisabetta Fiorillo al Teatro Colón di Buenos Aires e con Eva Mei all'Opera di Firenze trasmesso da Rai 5, Gerard in Andrea Chénier (opera) con Marcelo Alvarez a Peralada e Jago in Otello con Gregory Kunde a Torino.

Nel 2015 è Scarpia in Tosca diretto da Donald Runnicles alla Deutsche Oper Berlin ed Alfio in Cavalleria rusticana diretto da Christian Thielemann con Jonas Kaufmann e Stefania Toczyska a Salisburgo trasmesso anche da Classica HD.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Vincenzo Gellner La Wally Catalani
Michonnet Adriana Lecouvreur Cilea
Dulcamara L'elisir d'amore Donizetti
Enrico Ashton Lucia di Lammermoor Donizetti
Don Pasquale Don Pasquale Donizetti
Carlo Gérard Andrea Chénier Giordano
Tonio Pagliacci Leoncavallo
Compar Alfio Cavalleria rusticana Mascagni
Barone Scarpia Tosca Puccini
Nabucco Nabucco Verdi
Rolando La battaglia di Legnano Verdi
Rigoletto Rigoletto Verdi
Conte di Luna Il trovatore Verdi
Giorgio Germont La traviata Verdi
Simon Boccanegra Simon Boccanegra Verdi
Don Carlo
Fra' Melitone
La forza del destino Verdi
Amonasro Aida Verdi
Jago Otello Verdi
Sir John Falstaff Falstaff Verdi

Teatri[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Estero[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
Ruolo
Cast Direttore
Orchestra e Coro
Etichetta
2001 Un ballo in maschera
Renato
Salvatore Licitra, Maria Guleghina, Mariana Pentcheva Riccardo Muti
Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
House of Opera
Falstaff
Sir John Falstaff
Juan Diego Florez, Barbara Frittoli, Roberto Frontali Riccardo Muti
Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
TDK
2004 Nabucco
Nabucco
Paata Burchuladze, Andrea Gruber, Nazzareno Antinori Daniel Oren
Orchestra della Fondazione Arturo Toscanini, Coro dei Teatri di Piacenza
Arthaus
2006 L'elisir d'amore
Dulcamara
Heidi Grant Murphy, Paul Groves, Laurent Naouri Edward Gardner
Orchestra e Coro dell'Opéra national de Paris
Bel Air Classics
2011 Falstaff
Sir John Falstaff
Svetla Vassileva, Luca Salsi, Barbara Bargnesi Andrea Battistoni
Orchestra e Coro del Teatro Regio di Parma
Unitel Classica
2012 Falstaf
Sir John Falstaff
Barbara Frittoli, Massimo Cavalletti, Javier Camarena Daniele Gatti
Orchestra e Coro dell'Opernhaus Zürich
Unitel Classica
Aida
Amonasro
Hui He, Marco Berti, Andrea Ulbrich Daniel Oren
Orchestra e Coro dell'Arena di Verona
Unitel Classica
2013 Aida
Amonasro
Hui He, Giovanna Casolla, Fabio Sartori Omer Meir Wellber
Orchestra e Coro dell'Arena di Verona
Bel Air Classics

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio della critica "Rosenstrauss"

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN39125115 · ISNI: (EN0000 0000 8373 857X · BNF: (FRcb15742326w (data)
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica