Ambiente operativo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un ambiente operativo è un middleware che integra un sistema operativo implementando in esso un particolare ambiente software nel quale eseguire applicazioni specificatamente scritte per tale ambiente. L'esempio più noto di ambiente operativo è certamente Microsoft Windows, destinato ad integrare i sistemi operativi MS-DOS e PC DOS, due sistemi operativi per personal computer utilizzati negli anni ottanta e novanta del XX secolo.[1]

Lo scopo dell'ambiente operativo è quello di mettere a disposizione dei programmatori un ambiente software che offre funzionalità aggiuntive rispetto a quelle normalmente offerte dal sistema operativo a cui è destinato l'ambiente operativo in modo da poter offrire, agli utenti finali di tale sistema operativo, applicazioni più evolute rispetto a quelle normalmente offerte. Ad esempio la funzionalità certamente più appariscente che Microsoft Windows aggiunge ai sistemi operativi MS-DOS e PC DOS è il desktop environment. Un'altra funzionalità, meno appariscente ma non per questo meno utile, che Microsoft Windows aggiunge ai sistemi operativi MS-DOS e PC DOS è il multitasking.

Quando si sceglie di sviluppare un ambiente operativo[modifica | modifica sorgente]

I casi in cui si sceglie di sviluppare un ambiente operativo invece di aggiornare direttamente il sistema operativo con le funzionalità aggiuntive desiderate sono essenzialmente due ed entrambi riferibili a software proprietario:[2]

  • chi sviluppa l'ambiente operativo non detiene i diritti sul sistema operativo a cui è destinato l'ambiente operativo;
  • chi sviluppa il sistema operativo ritiene che le funzionalità aggiuntive di cui vuole dotare il sistema operativo rappresentano un miglioramento troppo grande a cui la maggior parte degli utenti finali del sistema operativo potrebbero non essere interessati.

Nel primo caso lo sviluppatore dell'ambiente operativo non detenendo i diritti sul sistema operativo ovviamente non è libero di apportare modifiche al sistema operativo. Il secondo caso è invece quello di Microsoft Windows: la Microsoft Corporation all'epoca, pur detenendo i diritti su MS-DOS (non su PC DOS), scelse di realizzare l'ambiente operativo Microsoft Windows invece di aggiornare direttamente il sistema operativo MS-DOS ritenendo le funzionalità di Microsoft Windows un aggiornamento troppo grande a cui la maggior parte degli utenti di MS-DOS avrebbero potuto non essere interessati. In sostanza quella di Microsoft Corporation fu una scelta di cautela per evitare di imboccare una strada commercialmente fallimentare.

La scelta non fu certamente lungimirante visto che oggi tutti i sistemi operativi per personal computer sono dotati di desktop environment e multitasking. Ma rappresentò in ogni caso la strategia di mercato giusta in quanto Microsoft Corporation attese di essere certa che i propri clienti fossero pronti per le funzionalità aggiuntive di Microsoft Windows. Le prime release di Microsoft Windows infatti non ebbero molto successo di vendita: inizialmente l'ambiente operativo Microsoft Windows fu considerato un software per applicazioni evolute destinate quindi ad utenti evoluti. Questo nonostante che molti sistemi operativi per personal computer all'epoca concorrenti di MS-DOS (ad esempio Mac OS, AmigaOS, Atari TOS) fossero dotati di serie di desktop environment.

La prima release dell'ambiente operativo Microsoft Windows che iniziò a conquistare l'utente normale di MS-DOS fu la 3.0 del maggio 1990. Successivamente la release 3.1, pubblicata nell'agosto 1992, diventò la norma per i personal computer dotati di MS-DOS o PC DOS.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Per buona parte degli anni Ottanta e Novanta del XX secolo l'MS-DOS fu il sistema operativo più diffuso al mondo, primato che progressivamente cedette a Windows 95.
  2. ^ In caso di software libero o software open source generalmente non ci sono motivi per sviluppare un ambiente operativo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica