Ambarabà ciccì coccò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ambarabà ciccì coccò è il primo verso di una filastrocca in lingua italiana per bambini. È gioiosa, ma senza un particolare senso. Per la sua struttura circolare, come del resto altre filastrocche, può essere ripetuta a piacere.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Quello seguente è il testo di una delle tante versioni; quello che è, in genere, comune a tutte le versioni è l'incipit incomprensibile:

« Ambarabà ciccì coccò
tre civette/galline/scimmiette sul comò
che facevano l'amore
con la figlia del dottore;
il dottore si ammalò:
ambarabà ciccì coccò! »

Sull'etimologia della parte iniziale di questa filastrocca esiste uno studio del linguista italiano Vermondo Brugnatelli (2003). A seguito di un'analisi basata sulla fonetica storica dell'italiano, egli ha osservato che essa potrebbe risalire ad epoca latina, quando doveva suonare qualcosa come "HANC PARA AB HAC QUIDQUID QUODQUOD". Trattandosi di una "conta", il senso doveva essere, a un dipresso, "ripara questa (mano) da quest'altra (che fa la conta)..." Ambarabà coccì coccó Tre civette sul comò Che facevano l'amore con la figlia del dottore Il dottore si ammalò Ambarabà ciccì coccò Sull'accento della o

La filastrocca nell'arte e nello spettacolo[modifica | modifica wikitesto]

La filastrocca è discretamente diffusa e talvolta viene citata, più o meno esplicitamente, in altre espressioni artistiche, dalle canzoni, non solo quelle per l'infanzia (ma anche brani pop/rock), al teatro e alla letteratura:

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  • Due canzoni dello Zecchino d'Oro hanno preso lo spunto da questa filastrocca. Si tratta di Tre civette sul comò (edizione del 1965) e Barabà, Ciccì e Coccò (edizione del 1992).
  • Ambarabà è il titolo di una canzone interpretata da Nilla Pizzi e Maria Teresa Ruta nel 2003 (album Insieme... si canta meglio!). Lo stesso titolo, Ambarabà è quello di una traccia dell'album Elettrodomestico del gruppo punk rock Punkreas (1997).
  • Ambarabaciccicoccò è il titolo di una canzone di Vasco Rossi contenuta nell'album Ma cosa vuoi che sia una canzone (1978).
  • La famosa filastrocca viene rivisitata in chiave metal dal gruppo Hell Brood. Il pezzo s'intitola "àm-bàra-bà" ed è contenuto nell'album Lie Road uscito a maggio 2013.
  • La filastrocca viene ironicamente ripresa nella canzone Complesso del primo maggio, del gruppo rock Italiano Elio e le Storie Tese. In questa canzone vengono parodizzati i principali gruppi e cantanti che abitualmente si esibiscono al detto concerto e, nella parte "dedicata" a Davide Van De Sfroos, l'ipotetica canzone composta nello stile del cantautore Monzese inizia con "La figlia del padrone voleva far l'amore con tre cassaintegrati sul comò".
  • Nel 1992 la filastrocca viene citata dai Piccoli Cantori di Milano nel brano dei Pooh In Italia si può, dove in quel periodo facevano parte del coro Marianna Brusegan e Francesco Mincone.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]