Amaro Lucano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amaro Lucano
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1894 a Pisticci Scalo di Pisticci (MT)
Sede principalePisticci
GruppoLucano 1894 srl
Persone chiavePasquale Vena, fondatore Rosistella Provinzano Vena, presidente
SettoreAlimentare
ProdottiAmaro Lucano, Distillati
Slogan«lavoro e onestà»
Sito webwww.amarolucano.it
Amaro Lucano

L'Amaro Lucano è un liquore dolce amaro a base di erbe prodotto dalla Amaro Lucano S.p.A. a Pisticci Scalo, in provincia di Matera. Il motto dell'azienda, che appare nell'etichetta iscritto in una banda tenuta da un'aquila, è Lavoro e Onestà[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'invenzione dell'amaro risale al 1894 ad opera di Pasquale Vena, proprietario dell'omonimo biscottificio nel paese di Pisticci e pasticciere che produceva empiricamente l'amaro mescolando diverse erbe officinali.[1][2][3]

Nel 1900, l'Amaro Lucano ottenne notorietà a livello nazionale, da quando i Vena divennero fornitori ufficiali della reale Casa Savoia[4], il cui stemma appare sull'etichetta.

L'azienda passò di mano nel 1937, alla morte del fondatore, ai figli Leonardo e Giuseppe Carmine Vena.[5]. Dopo il blocco della produzione durante la seconda guerra mondiale a causa della carenza di materie prime, negli anni '50 l'azienda diventò una realtà industriale, raggiungendo una produzione di 117.000 litri.[4] Nel 1965 viene aperto un nuovo stabilimento nella frazione di Pisticci Scalo. Negli anni settanta, l'azienda lanciò sul mercato altri prodotti sotto il nome di "Lucano" come le varietà al sambuca, limoncello e caffè, oltre a produrre cioccolatini a base di liquore.

Nel 2014 l'Amaro Lucano ha ottenuto una medaglia d'oro al San Francisco World Spirits Competition,[6] tre stelle al Superior Taste Award[7] e una medaglia d'argento (medaglia d'oro per il Caffè Lucano) al Concours Mondial de Bruxelles.[8]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'amaro è un'infusione idroalcolica a base di erbe officinali e zucchero. Si presenta di colore caramello bruno, dal gusto dolce/amaro, con attualmente gradazione alcolica del 28%[4]. Fino qualche anno fa la sua gradazione era di 30%. La ricetta completa con l'elenco di tutte le erbe e le dosi esatte rimane ancora segreta e la preparazione nella sua fase ultima è eseguita a porte chiuse dai membri della famiglia che portano avanti l'azienda.

Degustazione[modifica | modifica wikitesto]

Il liquore è utilizzato principalmente come digestivo, si può bere liscio, con ghiaccio o con una scorza di arancia. È altresì indicato come base per cocktail.[4]

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Lo spot dell'Amaro Lucano venne parodiato nella trasmissione Convenscion dal comico Rocco Barbaro.[9]

Prodotti della Amaro Lucano SpA[modifica | modifica wikitesto]

Liquori
Distillati
  • Grappamaro
  • Brandy Lucano
  • Grappa Lucano di Aglianico
  • Grappa Lucano di Nero D'Avola
  • Grappa Lucano di Negroamaro
  • Grappa Lucano di Primitivo
  • Grappa Lucano di Cannonau
  • Grappa Passione Bianca

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pittella: “Amaro Lucano” felice connubio tra azienda e territorio, su regione.basilicata.it. URL consultato il 1 aprile 2014.
  2. ^ Amaro Lucano - La storia, su amarolucano.it. URL consultato il 1 aprile 2014.
  3. ^ Basilucania racconta la storia di Amaro Lucano, su pisticci.com. URL consultato il 1 aprile 2014.
  4. ^ a b c d Amaro Lucano (PDF), su thespiritofitaly.com. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  5. ^ Voci di impresa Radio24.it-Podcast
  6. ^ Amaro Lucano brilla alla San Francisco World Spirits Competition, su mixerplanet.com. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  7. ^ Lucano trionfa ai Superior Taste Awards, su italgrob.it. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  8. ^ Amaro Lucano celebra 120 anni di storia e di successi: Cosa vuoi di più dalla vita?, su beverfood.com. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  9. ^ I signori dell’amaro, su millionaire.it. URL consultato il 6 dicembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]